Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.920.336
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Martedì 16 aprile 2019 alle 16:33

Un affettuoso pensiero per Notre Dame de Paris

La Bottega dell'Arte davanti a Notre Dame
Per fortuna sembra che la struttura portante della cattedrale di Notre Dame de Paris possa reggere al tremendo impatto del furioso incendio scoppiato in questi giorni, a prescindere dalle cause, perché si tratta di un simbolo universale della storia e dell'arte dell'intera umanità, sorta a partire dal 1163 in stile gotico, soggetta a devastazioni durante la grande rivoluzione francese scoppiata nel 1789, poi sede di importanti eventi come l'incoronazione di Napoleone, minata al momento della fuga dei nazisti tedeschi ma poi, non del tutto inspiegabilmente, rimasta in piedi.
Tutto questo mi porta a un pensiero di grande affetto e di soddisfazione, per il provvisorio esito parzialmente positivo della vicenda, in quanto da molti anni ho con la cattedrale della Ville Lumière una lunga e gradevole frequentazione, sia a titolo puramente personale, sia con gruppi di vario genere, come ad esempio l'associazione artistico-culturale internazionale "Atelier d'Art", presieduta dal prof. Jacques Landier della Chambre de Commerce de Paris, scomparso qualche anno fa, o la " Bottega dell'Arte" di Missaglia, nella foto davanti alla famosa basilica dell'Ile-de-France.
Tra guglie, purtroppo con la principale caduta, gargouilles, i doccioni con le raffigurazione del bestiario medioevale, torri, vetrate artistiche e rosone, si tratta di una delle principali meraviglie del mondo moderno e questo per me, che mi occupo professionalmente proprio di queste cose, è elemento di intensa e palpitante vita.
Silvano Valentini - critico d'arte
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco