Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 205.134.744
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Martedì 23 aprile 2019 alle 16:23

Ravellino: circa 500 podisti alla partenza per la tradizionale Corsa dell'Angelo, 41esima edizione, con il PST Real Brianza

Il clima incerto non ha fermato gli atleti della tradizionale Corsa dell'Angelo di Colle Brianza. Ben 500 sono stati i podisti che dalle prime ore del mattino hanno iniziato ad affluire presso il punto di ritrovo alla scuola primaria di Colle Brianza.

Il podio maschile e femminile dei 10 km

Fra loro molti cittadini, bambini, ragazzi, appassionati di corsa e atleti dilettantistici. Terminate le procedure di registrazione, tutti i partecipanti si sono recati presso il grande arco della partenza posto nella sottostante via Ripamonti.
Alle 9.30 ha preso il via la gara, giunta alla sua 41esima edizione. Il grande gruppo colorato ha attraversato la linea del «Via» e in pochi attimi si è allontanato dirigendosi verso la fine del caseggiato di Ravellino. Davanti a loro tre percorsi: da cinque, dieci e ventun chilometri.

La partenza

Le famiglie e i bambini hanno scelto di compiere una passeggiata lungo il percorso da cinque chilometri. Da Ravellino hanno percorso la strada provinciale ritornando verso Colle Brianza. Qui sono saliti a Nava, per percorre le strade della frazione e poi ridiscendere in località Piecastello. Per finire sono ritornati al punto di partenza in località Ravellino percorrendo via Barro. Fra loro c'erano anche alcuni appassionati di corsa alle prime esperienze e dei giovanissimi atleti che hanno percorso i cinque chilometri dando il massimo. Fra loro anche i primi quattro atleti a terminare davanti a tutti giungendo per primi sul traguardo. Nell'ordine: Leonardo Milesi - classe 2009 - Gaia Rigamonti- classe 2008 - Marco Ferrario- classe 2009 - Daniele Corti - classe 2004.

Virtus Calco

Avis Oggiono

Osa Valmadrera

Il percorso da dieci chilometri è stato affrontato da molti appassionati di corsa e atleti dilettantistici. Per loro il tracciato prevedeva la salita da Colle Brianza a Scerizza. Percorso un ampio tratto di sentiero in costa fino a lambire la vetta del San Genesio, sono giunti a Giovenzana per poi ridiscendere a Piecastello e raggiungere il traguardo di Ravellino. I più veloci di tutti, fra gli uomini, sono stati: Massimiliano Corti primo classificato, Mohamed Ajbirane giunto secondo e Lorenzo Brambilla terzo. I primi due classificati - entrambi del "Team Pasturo" - sono stati soddisfatti della loro prestazione e hanno commentato positivamente la prova: «È stata una bella corsa con un percorso veloce e vario».

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Poco dopo il loro arrivo sul traguardo sono giunte le prime donne a completare il percorso da dieci chilometri: Colzani Raffaella della squadra "Marcia Caratesi", Cavalli Giovanna dell' "Atletica Parati" e Ruffoni Sara della squadra "Le magra la cabra".
Appena concluse le premiazioni dei primi classificati del percorso intermedio, sono giunti sul traguardo i vincitori della corsa da ventun chilometri. Per loro un percorso con ben 750 metri di dislivello.

Dopo aver costeggiato il versante nord del Monte di Brianza con gli atleti della dieci chilometri, la loro corsa è proseguita in località Cagliano. Da qui sono saliti in cima al San Genesio e hanno proseguito in costa verso il monte Crocione. Quindi il tragitto verso Campsirago e il ritorno a Cagliano. Proseguendo verso Giovenzana sono ridiscesi a Piecastello e hanno fatto ritorno a Ravellino. Primo a "tagliare" la linea del traguardo è stato Simone Diviggiano - della squadra "Vam Race" - che ha percorso i ventun chilometri in 1 ora e 33 minuti. Secondo Dario Rigonelli - dell' "Osa Valmadrera" - staccato di poco più di un minuto dal primo. Massimiliano Binda - della "Sportiva Valbronese" - è invece giunto terzo impiegando 1 ora e 36 minuti.

La premiazione dei primi tre classificati nel percorso da 5 km

Fra le donne, a staccare tutte le altre concorrenti e giungere per prime sul traguardo sono state: Eleonora Bonanomi - "Rhone Runners" - giunta prima, Paola Radici giunta seconda e Fabiola Ribeiro - della squadra "Sev Valmadrera"- giunta terza.

Il percorso da 10 km: prime tre donne e primi tre uomini classificati

Riconoscimenti, come da tradizione, sono andati anche alle squadre più numerose. Fra queste l' "Avis Oggiono" che ha partecipato alla competizione con ben 50 atleti, molti dei quali hanno affrontato il percorso da ventun chilometri. L' "Osa Valmadrera" con 32 atleti è stata la seconda squadra più numerosa seguita dalla "Virtus Calco" con 17 atleti fra i quali la giovanissima Gaia Rigamonti, giunta seconda nel percorso da cinque chilometri.

La prima donna al traguardo e sotto il podio maschile nei 21 km

Il cielo nuvoloso ha impedito ai molti partecipanti di ammirare appieno il panorama e le bellezze dei paesaggi che circondano il Monte di Brianza. Quasi tutti sono comunque giunti sul traguardo con un sorriso e molta soddisfazione per aver portato a termine una corsa che, con in suoi 750 metri di dislivello, è decisamente una delle più impegnative del nostro territorio.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco