Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 205.002.342
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Mercoledì 12 giugno 2019 alle 15:20

Annone: quarto giuramento per Sidoti. La minoranza promette di essere propositiva

Primo consiglio per il neo eletto - per la quarta volta - sindaco di Annone Brianza, Patrizio Sidoti. Nella seduta consiliare che si è tenuta nella serata di martedì 11 giugno, la persona alla guida di "Impegno Solidarietà Futuro", indossando la fascia tricolore, ha prestato giuramento come primo cittadino, in continuità con il precedente mandato (elezioni del 2014).

Il sindaco Patrizio Sidoti tra la segretaria comunale dr.ssa Raffaella Volpez e l'assessore e vice Giancarla Pellegatta

Come accennavamo in apertura, non si tratta della prima elezione per Sidoti che ha comunque voluto rimarcare questo rapporto di stima degli elettori che, ancora una volta, gli hanno rinnovato la fiducia: "Ringrazio tutti i cittadini che mi hanno votato per il quarto mandato. Sono molto orgoglioso perché quando si viene votati per quattro volte vuol dire che la gente ti vuole bene, nonostante tutte le avventure che ho avuto prima con l'impianto di compostaggio (mi sono trovato sul tavolo 1.250 firme) e con il ponte successivamente: abbiamo resistito e abbiamo fatto sia l'uno che l'altro. Il ponte, come avete visto, nonostante tutti i problemi che abbiamo avuto, è l'unico costruito fino a ora in Italia. Quello di Genova avrebbe dovuto già essere ricostruito e invece non hanno ancora finito di abbatterlo. Devo dire grazie alla disponibilità dell'allora ministro Del Rio (Graziano, ndr) e del vice Riccardo Nencini se oggi si stanno ultimando le lavorazioni. I cittadini mi hanno dato la possibilità di essere ancora eletto: sono orgoglioso e contento".

VIDEO



Il primo cittadino si è poi rivolto ala minoranza "Annone nel cuore" chiedendo un'opposizione costruttiva e non animata da personalismi. "Rivolgo un pensiero anche a Federica (Bartesaghi, candidata con il gruppo finito in minoranza, ndr) che ha avuto il coraggio di candidarsi: il sindaco nelle decisioni si trova solo e lei, così giovane, si è assunta una grande responsabilità. Bisogna darle il merito. Non posso certo pretendere che la minoranza voti a favore delle nostre scelte: il loro ruolo è quello di tenerci sotto tensione. Nei comuni dove c'è solo una lista è come se ci fosse una giunta allargata, senza stimoli. La minoranza, invece, serve ad essere un pungolo per l'azione amministrativa: quando arriviamo in consiglio, ci chiediamo quali saranno le reazioni dell'opposizione. In generale, se dalla loro parte arriveranno proposte che a noi vanno bene, crediamo di poterle accettare. L'importante è non mettere nulla sul personale ma parlare del paese senza fare troppa politica. Vi chiedo ancora una volta di non fermarvi a decisioni di principio, ma di lavorare sui problemi del comune. Quelli provinciali li affronteremo insieme".

Sidoti siede in consiglio dal 1995. Ha rivestito ruoli di maggioranza ma anche minoranza. Non ha mancato di pensare a chi ha condiviso con lui il percorso amministrativo, lasciando intendere che sarà probabilmente l'ultima esperienza politica. "Ringrazio anche il mio gruppo che resiste da vent'anni. Non è facile stare insieme da così tanto tempo. Penso anche a chi è uscito dalla squadra: abbiamo lavorato molto bene insieme".

Ha poi preso la parola Federica Bartesaghi, capogruppo di minoranza per Annone nel cuore. "Grazie a Patrizio per i meriti che mi ha riconosciuto e a tutti gli elettori che mi hanno accordato la loro fiducia. Da parte nostra garantiremo controllo, verifica ma anche una leale collaborazione. Saremo una minoranza propositiva. Speriamo che vengano nominate le commissioni e non solo quelle obbligatorie".

Da sinistra Luca Marsigli, Federica Bartesaghi e Rosanna Ferrero, consiglieri di minoranza

Il gruppo di minoranza è rappresentato dalla 32enne Bartesaghi, Luca Marsigli (58 preferenze) e Rosanna Ferrero (41 voti), volto già noto nel panorama amministrativo. Rispettivamente con 27 e 24 preferenze ottenute alle urne, Tiziano Corti e Marco Longoni, altri due nomi conosciuti candidati con "Annone nel cuore", non sono riusciti ad essere eletti.
È stata in seguito nominata la giunta che sarà composta da Giancarla Pellegatta e Dario Benini. Alla prima, che alle votazioni ha ricevuto il maggior numero di preferenze (61), è stata affidata la delega ai servizi sociali, incarico già ricoperto nel precedente mandato: "Le rinnoviamo la fiducia e il lavoro, ben sapendo che i servizi sociali sono la parte più impegnativa. Se pensiamo che quando ho cominciato la cifra destinata a questo settore era di cinque milioni di lire mentre oggi siamo intorno ai 70.000 euro, si capisce come le esigenze siano cambiate" ha affermato Sidoti. L'assessore ha garantito l'impegno anche per questo mandato.

Al centro il sindaco durante il giuramento

Benini, a cui il primo cittadino ha regalato la quota zero del lago ("Sarà per te la base di partenza visto che vorremmo ricostruire la commissione per intervenire sul lago" gli ha detto con un sorriso Sidoti, donandogli la carta) ha ricevuto la delega all'ambiente come assessore esterno: le 14 preferenze ricevute alle urne non gli hanno consentito l'ingresso in consiglio: "Ringrazio Patrizio e tutto il gruppo, oltre a tutti gli elettori. Collaboreremo con le amministrazioni dei comuni vicini nell'ottica di un'azione sinergica per il miglioramento della salute del lago" ha affermato emozionato il neo assessore.

Sono state in seguito costituite le commissioni obbligatorie per legge. Per quella elettorale saranno membri effettivi Marta Castelnuovo, Giada Martinoia e Rosanna Ferrero; i sostituti sono Maria Bartesaghi, Pietro Bonacina e Luca Marsigli. La commissione Comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari nelle Corti d'Assise e nelle Corti di Appello sarà invece composta da Laura Bartesaghi e Luca Marsigli.
Il primo cittadino aveva già anticipato di riservare deleghe anche ai consiglieri: non sono ancora concluse e quindi verranno comunicate in una delle prossime sedute consiliari. Laura Bartesaghi, invece, sarà il capogruppo di maggioranza.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco