Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 205.031.291
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Martedì 25 giugno 2019 alle 18:57

Cassago: consiglio comunale ''lampo'' con la richiesta dell'ex sindaco sul doposcuola

Consiglio comunale ''lampo'' quello svoltosi lunedì sera a Cassago davanti ad un pubblico numeroso, accorso per assistere alla seconda uscita ufficiale dell'amministrazione del sindaco Roberta Marabese. Piuttosto tecnica la seduta, che si è aperta con la richiesta - formulata dalla capogruppo di #Insieme Rosaura Fumagalli - di rispettare l'orario di inizio fissato alle 20.45, slittato di qualche minuto in attesa dell'arrivo di un paio di consiglieri in lieve ritardo.

Il consiglio comunale di Cassago

Dopo l'appello a cura del segretario comunale dr.Vincenzo Del Giacomo, la prima cittadina ha dato lettura di una proposta di variazione del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, che preveda - nello specifico - modalità di presentazione di interrogazioni, interpellanze e mozioni da parte dei gruppi consiliari e di convocazione delle commissioni o consulte, dal momento che neppure lo statuto comunale sarebbe - a detta appunto del sindaco Marabese - esaustivo ed efficace. La comunicazione dell'amministratrice si è chiusa dunque con la proposta, accolta poi all'unanimità, di formare un gruppo di lavoro con rappresentanti di maggioranza e opposizione per lavorare ad una bozza di regolamento da sottoporre poi all'esame del consiglio comunale.

Il sindaco Roberta Marabese e il segretario dr.Vincenzo Del Giacomo

Spazio a seguire alla votazione dei componenti della commissione elettorale, già scelti nella prima seduta di consiglio comunale. Analizzando il regolamento è infatti emersa la necessità di revocare la delibera e di provvedere ad una nuova votazione, per indicare la presenza di almeno un rappresentante dell'opposizione all'interno della stessa. I membri effettivi della commissione sono quindi Marina Fumagalli, Stefano Morstabillini e Rosaura Fumagalli; i supplenti Riccardo Silvestri, Pierluigi Fumagalli e Antonio Carrino.

Da sinistra Maurizio Corbetta e Sergio Pini (Progetto Cassago Democratica), Stefano Morstabillini,
Marina Conti e l'assessore Cristian Serra (Cassago Ideale)

Chiusa la brevissima seduta, spazio ad una richiesta di chiarimenti formulata dall'ex sindaco al suo successore in merito al post-scuola, a seguito di una riunione avuta nei giorni scorsi con le famiglie interessate nella quale sarebbe stato paventato il rischio di non confermare l'iniziativa dal prossimo settembre. ''L'attuale numero di partecipanti non ci consente di garantire il servizio'' ha confermato Roberta Marabese, aggiungendo che la proposta di attivarlo comunque ma ad un costo maggiore rispetto a quello dello scorso anno - in caso di mancato raggiungimento della soglia minima delle dieci iscrizioni - è stata respinta, così come quella di variare l'offerta, inserendo dei corsi di inglese o informatica, alternativi al solo servizio di aiuto compiti o accompagnamento al catechismo garantito in passato.

Da destra Antonio Carrino e Rosaura Fumagalli (#Insieme Cassago), Riccardo Silvestri,
Pierluigi Fumagalli e l'assessore Alberto Parravicini (Cassago Ideale)

''Vi prego di insistere perchè inizialmente non ci sono mai grandi numeri: mi riferisco ad esempio al Piedibus, che a Cassago è un'eccellenza, partito con sette bambini e ora fiore all'occhiello della nostra proposta scolastica, nel quale si è sempre creduto'' ha detto la capogruppo Fumagalli.

Da sinistra gli assessori Cristian Serra, Emilio Panzeri, Monica Conti, il sindaco Roberta Marabese e il dr.Vincenzo Del Giacomo

''Abbiamo offerto delle alternative che non sono state accettate; lo scorso anno si era partiti in tredici, passando poi a sei iscritti e questo ci fa pensare che il servizio non sia stato poi così apprezzato. Il doposcuola va garantito, a fronte però di una richiesta precisa: devono esserci almeno dieci iscrizioni'' ha concluso il sindaco Marabese, anticipando che la prossima seduta consiliare si terrà lunedì 1 luglio per l'esame del conto consuntivo.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco