Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 205.044.954
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Lunedì 01 luglio 2019 alle 18:49

Da Pusiano a Bosisio....a nuoto. In 193 alla settima traversata

Traversata del lago di Pusiano: l'edizione numero sette è andata in scena nel pomeriggio di sabato 29 giugno. La manifestazione, ormai divenuta un appuntamento fisso di inzio estate, è stata resa possibile grazie al lavoro del Comitato Organizzatore, facente parte della ASD Unione Sportiva Bosisio (US Bosisio), in collaborazione con le istituzioni e le associazioni locali.

L'evento prevedeva la traversata del bacino lacustre, tra le sponde di Bosisio a Pusiano, interamente a nuoto. Come accade ormai da due anni, l'organizzazione ha previsto due possibilità di traversata. Scegliendo quella lunga, gli atleti hanno percorso 2400 metri tra andata e ritorno dalla sponda di Bosisio, mentre, con la corta, si partiva a metà strada, dalla sponda di Pusiano, facendo così solo il ritorno della lunga.

I partecipanti sono stati lievemente inferiori rispetto allo scorso anno, ma questa flessione è dovuta al fatto che l'organizzazione ha deciso, per ragioni di sicurezza, di richiedere il certificato agonistico agli atleti quale requisito di partecipazione. La novità è stata la scelta di aprire la gara anche ai più giovani, infatti le iscrizioni partivano dai ragazzi di quattordici anni di età.

In totale sono stati 193 gli atleti iscritti, di cui 106 sul percorso lungo e 87 su quello corto. Ad essi è stata consegnato un equipaggiamento da parte dello staff che comprendeva un galleggiante giallo, utile sia per la sicurezza che per la visualizzazione degli atleti durante la traversata, e una cuffia, di colore giallo o grigio a seconda, rispettivamente, della partecipazione alla traversata lunga o corta.

I volontari dell'US Bosisio

I numerosi atleti, tra cui sia uomini che donne, si sono dati appuntamento nel pomeriggio di sabato al parco comunale Precampel di Bosisio. Proprio da lì, alle ore 16, gli atleti della traversata lunga sono partiti alla volta della sponda di Pusiano, dove li attendevano gli atleti della traversata tradizionale; questi sono stati accompagnati al punto di partenza dal battello partito dal parco di Bosisio.

Dopo 31 minuti e 48 secondi, il primo a ritornare alla partenza è stato Bondanini Andrea, che è diventato quindi il campione della traversata lunga. A soli quindici secondi di distanza è arrivata al traguardo la prima donna, nonché seconda classificata, Joel Fusato.

A seguire Maggi Marco, con 32'25'', Morganti Daniele con 32'32'', Castelli Michele con 33'52'', Papetti Luca con 34'46'', Pattini Sergio con 35'28'', Seveso Luca Maria con 38'40'', Ravasio Massimo con 39'00'' e Sala Alberto con 39'04''. Per quanto riguarda la traversata corta invece, il primo atleta con la cuffia grigia a tagliare il traguardo è stato il giovane Ghisolfo Stefano dello Sporting Club 63 con un tempo di 14'59''. Il primo calssificato ha dato un distacco di ben un minuto e quaranta secondi a Pozzoli Filippo, il secondo ad arrivare. Nella top 10 sono poi rientrati: Musso Luca con 16'58'', Beccalli Laura con 17'36'', Ruggiu Federico con 17'54'', Cesana Daniele con 17'56'', Cao Elia con 18'36'', Appiani Mattia con 18'38'', Baruffini Alessandra con 18'49'' e Pontremoli Stefano con 18'53''.

Se la manifestazione si è confermata un successo è anche grazie alla collaborazione con le associazioni che hanno offerto il loro contributo: la Croce Verde per l'assistenza, il nucleo degli Operatori Polivalenti di Salvataggio in Acqua (OPSA) della Croce Rossa di Lecco, la Pro Loco che ha messo a disposizione il battello, il Canoa Club per l'accompagnamento dei nuotatori con le canoe, la Croce Verde di Bosisio per il sostegno, il servizio MedinMove per i messaggi post gara, non ultimi per importanza, i volontari della protezione civile per il ponte radio tra le due sponde che ha permesso un'organizzazione e gestione ottimale.

A confermare la buona riuscita è stato il presidente dell'US Bosisio Luca Gilardi. "Sono molto contento della riuscita di quest'anno; siamo stati fortunati per il bel tempo, dato che la giornata è stata fantastica. Ci tengo a ringraziare tutte le associazioni coinvolte per il supporto e gli sponsor per aver fornito l'equipaggiamento ufficiale di gara. Infine devo ringraziare il mio staff Ringraziare staff, che comprende cinquanta persone venute qui a darsi da fare per la Festa della birra e per la Traversata".

Il momento conclusivo della traversata è stato nel tardo pomeriggio, quando, presso il Precampel, si sono tenute le premiazioni alla presenza della dirigenza del gruppo sportivo di Bosisio. Qui sono state assegnate le coppe ai vincitori, oltre ad una serie di altri premi ai partecipanti.

La serata, ma anche la giornata successiva, è proseguita poi con l'evento della Festa della Birra, che ha attirato moltissime persone con le sue manifestazioni sportive e culturali dal mattino fino a sera, con le esibizioni sul palco.
Alessandro Vergani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco