Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.513.751
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Giovedì 11 luglio 2019 alle 08:30

Filcams Cgil sul lavoro stagionale-turistico

"Gli albergatori possono trovare lavoratori per l'estate solo se garantiscono loro i diritti". Barbara Cortinovis, segretario generale Filcams Cgil Lecco, risponde così alla nota di Federalberghi Lecco sulla scarsità di lavoratori nella stagione turistica locale. "Ricordiamo sempre che quando si assumono dipendenti stagionali bisogna garantire loro tutti i diritti - spiega la sindacalista -: il rispetto dei turni di riposo giornaliero e settimanale, il corretto inquadramento, il pagamento degli straordinari, le maggiorazioni per il lavoro festivo, domenicale, notturno e, non ultimo, vanno vietati contratti part time con lavoro effettivo di 60 ore settimanali. Quando mancano questi diritti perde tutto il settore turistico".

La Filcams Cgil ha lanciato la campagna di informazione e comunicazione chiamata #BackStage, il lavoro che non vedi vale, che vuole mettere in evidenza e valorizzare l'impegno e la professionalità di chi è dietro le quinte, richiamando l'attenzione anche dei viaggiatori sull'importanza di tutto quello che non vedono. Si tratta di una campagna che potrà essere utile anche agli stessi imprenditori del settore.

"Non ci sono giovani che non vogliono lavorare, ma bisogna analizzare le condizioni alle quali si devono adattare - prosegue Cortinovis -. Il tema del lavoro gravemente sfruttato deve essere affrontato anche sul piano istituzionale, oltre che contrattuale e vertenziale. C'è bisogno di lavoro di qualità nel settore del turismo provinciale, quale parte integrante di una visione più complessiva dello sviluppo economico-produttivo-sociale del nostro territorio, anche attraverso politiche attive di lavoro per gli stagionali del turismo".

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco