• Sei il visitatore n° 352.532.050
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 09 ottobre 2019 alle 07:56

Fuggita da Bulciago per aderire all'Isis, Alice Brignoli è ancora viva?

Alice Brignoli ancora viva? La bulciaghese fuggita da Bulciago nel 2015 con il marito Mohamed Koraichi e i loro tre figli si troverebbe in un campo profughi a nord della Siria. Divenuta mamma per la quarta volta, avrebbe chiesto aiuto ai volontari di una organizzazione non governativa, per fare ritorno in Italia. Sarebbero stati proprio i cooperanti che gestiscono la struttura - dove la bulciaghese sarebbe confinata insieme a migliaia di altre vedove di Daesh come lei e ai loro figli, arruolati nelle milizie del Califfato - ad avvisare le autorità italiane e la madre di lei, residente ad Inverigo, la prima a denunciare la sparizione di figlia, genero e nipoti poche settimane dopo la loro fuga, e soprattutto la loro possibile radicalizzazione e adesione all'Isis.

Mohamed Koraichi e Alice Brignoli

Del caso che riguarda la donna e i suoi bambini si stanno occupando ora sia i funzionati della Farnesina, sia gli agenti dell'intelligence del Viminale. Su Alice Brignoli - come sul marito, di cui al momento non si hanno notizie - pende un mandato di cattura internazionale, non appena dovesse rientrare in patria verrebbe arrestata. C'è poi la questione della sicurezza nazionale, trattandosi appunto di una ''reduce dell'Isis''.
Se l'indiscrezione dovesse rivelarsi fondata, si tratterebbe del secondo caso dopo quello che riguarda il piccolo Alvin Berisha, condotto in Siria sul finire del 2014 dalla madre Valbona, strappato al padre e alla sue sorelle con cui abitava a Barzago quando aveva appena 6 anni. Il piccolo - come era emerso qualche settimana fa - sarebbe sopravvissuto alla vita del Califfato, mentre la madre risulta deceduta in un incidente.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco