Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 218.222.203
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 20/01/2020

Lecco: V.Sora: 69 µg/mc
Merate: 64 µg/mc
Valmadrera: 78 µg/mc
Colico: 62 µg/mc
Moggio: 84 µg/mc
Scritto Martedì 14 gennaio 2020 alle 17:22

Un lettore: la piscina diventa sempre più vecchia. E se non riusciranno mai a venderla?

Riceviamo e pubblichiamo:

Ho messo in vendita una casa: l'agente immobiliare mi ha consigliato di sistemare una piccola screpolatura dell'intonaco. Per favorire la vendita, mi ha detto: bisogna che sia tutto in ordine, per spuntare un giusto prezzo.

Ogni settimana quando vado in piscina trovo la situazione che si vede nelle foto. Muri scrostrati, umidità, bagni e latrine fuori uso, sgocciolamenti dal tetto, liste del soffitto cadute, scale penose, crêpe e dulcis in fundo....... ''stalattiti'' si sono formate in anni gocciolamento. Forse per questo che eventuali acquirenti spaventati dall'aspetto della piscina si sono spaventati.

Ora dopo le gare andate a vuoto nei vari consigli si è discusso di cosa fare, di questa struttura definita da sindaci e ex sindaci "non più strategica". Cosa vuol dire non più strategica una struttura sportiva, dovrebbe spiegarlo in particolare l'ex sindaco di Casatenovo Antonio Colombo, uno dei fautori della dismissione.

Dismissione portata avanti dai suoi eredi, che nel frattempo hanno speso centinaia di migliaia di euro per il centro sportivo ed in particolare per il nuovo campo di calcio. Si ritiene strategico il calcio rispetto al nuoto? Eppure il nuoto lo raccomanda qualunque medico, mentre il calcio dopo i 50 anni è patetico da vedere, e pericoloso da praticare. La verità per Casatenovo è che i consorzi vanno bene se sono a Casatenovo (caserma carabinieri) o se al comando c'è un casatese (villa Greppi).

Siccome ho sentito l'ex assessore allo sport Marta Comi dispiacersi per l'addio di Besana al consorzio villa Greppi, ma poi votare a favore dello scioglimento del consorzio piscina..... Mi domando e le domando: vi siete dimenticati della mitica città Brianza, dell'idea Maldiniana di unire le forze dei tanti Comuni brianzoli?

Non credo arriveranno risposte, forse per qualche anniversario Maldini verrà celebrato, ma non credo ne sarà contento. Allora un'ultima domanda in particolare a Casatenovo e Missaglia: cosa volete fare nei prossimi anni? Ripresentare a improbabili acquirenti la piscina così come è oggi? È se non si riuscirà a vendere alla fine della proroga cosa farete?
Vincenzo Campanella, un frequentatore della piscina
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco