Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.061.403
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 18 marzo 2020 alle 13:02

Monticello: si è spenta alla rsa Santina Riva, storica bidella a Barzanò

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di ricordo a seguito della scomparsa di Santina Riva, già collaboratrice scolastica presso le scuole medie di Barzanò, che da tempo risiedeva presso la casa di riposo di Monticello:



Ieri 17 marzo 2020 si è spenta all'O.N.P.I. di Monticello Brianza Santina Riva, residente a Torrevilla di Monticello.
Per anni è stata bidella alla scuola media di Barzanò ed era per tutti "la bidella Santina". Ha visto passare tante generazioni di ragazze e ragazzi, sempre attenta verso di loro ed esigente nel far rispettare la disciplina scolastica. È stata una presenza per gli studenti, per i suoi colleghi e per il corpo docente, con alcuni dei quali ha stretto rapporti di amicizia.


Molti studenti ricordano i suoi gesti che esprimevano una "rimessa in riga", un richiamo al rispetto delle regole, ma anche un gesto affettuoso verso i più scalmanati.
Erano gesti che mostravano l'attenzione di una persona che ha sempre amato il suo lavoro così come stare in mezzo ai giovani.
Quando giunse l'ora della pensione rispolverò le sue doti di sarta. Dote che mise al servizio di molti a Torrevilla.
Anche in questi ultimi anni, in cui Santina era residente all'O.N.P.I., molti ospiti e parenti la riconoscevano, e la salutavano con "Buongiorno bidella Santina" oppure "Ma è proprio lei bidella Santina".


Ora che ci ha lasciato questo è il ricordo che ci resta di lei.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco