Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 262.482.007
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 13 dicembre 2020 alle 19:04

I pendolari: bene il ripristino del 2855 su Milano Centrale, ma urge un 'tavolo' di confronto sui progetti a lungo termine

All’attenzione di:
Claudia Maria Terzi – Assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile Regione Lombardia
Massimo Dell’Acqua - Dirigente Struttura Servizio Ferroviario Regionale Regione Lombardia
e, p.c.,
Carlo Usuelli – Presidente Provincia di Lecco
Mauro Gattinoni – Sindaco di Lecco
Daniele Villa – Conferenza dei Sindaci del Meratese
Davide Maggioni – Conferenza dei Sindaci del Casatese
Raffaele Straniero – Consigliere Regionale
Antonello Formenti – Consigliere Regionale
Mauro Piazza – Consigliere Regionale
Organi di Stampa

Lecco – Cernusco Lombardone 14 dicembre 2020


Egregi signori,
notiamo con parziale soddisfazione che il treno 2855, almeno per ora, continua ad arrivare in Centrale.
Ovviamente, non ci consideriamo del tutto soddisfatti: sia perché la modifica della programmazione non lo è in modo definitivo ma é legata alla durata dell’emergenza sanitaria in atto, sia perché ancora una volta i Rappresentanti dei Viaggiatori, i Rappresentanti dei Comitati dei Pendolari e le Istituzioni locali non sono stati ascoltati preventivamente, nemmeno dopo le nostre ripetute sollecitazioni.
Rinnoviamo pertanto a Lei, Assessore Terzi, e a Lei, Dr. Dell’Acqua, la richiesta urgente di un tavolo di confronto con i soggetti interessati per chiarirci con trasparenza quali siano i progetti a breve e lunga scadenza per una tratta, la Milano-Lecco, che muove ogni giorno migliaia di pendolari e che può e deve essere sempre più utilizzata dai turisti che da Milano si muovono verso la Brianza Lecchese, il lago di Como e la Valtellina.
Riteniamo che l’avvio di un sereno confronto con i fruitori del Vostro Servizio sia necessario per agevolare l’individuazione di una programmazione dei servizi condivisa e che non solo non comporti disagi e allungamento dei tempi di percorrenza, ma sia al contrario migliorativa per i viaggiatori ed i pendolari della tratta.
In ogni caso, ci auguriamo che la nostra disponibilità ad avviare un confronto sereno non sia minata in futuro dalla pubblicazione di un nuovo orario ferroviario senza che prima siano stati convocati i Tavoli di Quadrante, così come previsto dall’art. 11 della L. 6/2012.
Cordiali saluti

Giorgio Dahò – Rappresentante dei Viaggiatori alla Conferenza Regionale del TPL
Francesco Ninno - Rappresentante dei Viaggiatori alla Conferenza Regionale del TPL
Comitato Pendolari del Meratese
Comitato Pendolari Lecco-Milano
Comitato Trasporti Lecchese
.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco