Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.922.789
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 16 giugno 2021 alle 09:15

Oggiono: il primo giorno del centro estivo con oltre 250 ragazzi

È iniziato nella giornata di lunedì 14 giugno, il centro estivo organizzato a Oggiono. Oltre 250 ragazzi e ragazze si sono ritrovati negli oratori di Oggiono e Imberido per trascorrere assieme quest’ultima parte di primavera e alcune settimane dell’estate prossima. Con 200 partecipanti con età compresa dai 6 ai 14 anni e con oltre 60 adolescenti, il centro estivo oggionese ha raggiunto numeri ben più elevati di quelli degli scorsi anni.



Per i bambini delle elementari e i ragazzi delle medie l’appuntamento è stato alle 8.30 del mattino presso l’oratorio di Oggiono. Suddivisi in 13 gruppi, ognuno dei quali con un animatore, per i partecipanti le attività sono iniziate fina dalla prima mattina. «Tutto ha funzionato bene – ha spiegato Michele Negri, vicesindaco con delega alle Politiche Sociali - è stato bello rivedere l’oratorio pieno di bambini. Un segnale che ha riempito il cuore, scene così non si vedevano da tanto tempo».



L’emergenza sanitaria in corso da oltre un anno ha infatti imposto il fermo di molte attività e anche il centro estivo 2020 si era svolto con numeri praticamente dimezzati rispetto agli attuali. Le difficoltà di organizzazione hanno però obbligato ad attivare un modello organizzativo di lavoro che è stato giudicato valido dall’Amministrazione comunale: «Alcuni aspetti organizzativi e il fatto di avere una struttura più ragionata e gestita è una cosa positiva che rimarrà probabilmente anche quando sarà finita l’emergenza» ha precisato il vicesindaco. Da questo punto di vista Negri ha sottolineato i riscontri positivi emersi dalla collaborazione con Don William Abruzzese e con la cooperativa Sineresi. Molti sono stati i volontari impegnati, sia nelle fasi di inizio con la suddivisione dei ragazzi in gruppi sia nella gestione dei servizi, come quello della mensa.



Il numero elevato di partecipanti ha costretto gli organizzatori a montare una seconda tensostruttura in grado di accogliere un centinaio di ragazzi. «Ogni angolo dell’Oratorio è stato sfruttato e con questa seconda struttura potremmo accogliere tutti i ragazzi al coperto in caso di necessità» ha spiegato il vicesindaco. Dalla prossima settimana i vari gruppi si divideranno in alcuni parchi pubblici del paese e in alcune aree verdi, come quelle sulle rive del lago.
Per i più giovani le ore mattutine saranno dedicate a realizzare i compiti scolastici estivi, mentre il pomeriggio sarà dedicato alle attività di gioco. Proprio nelle ore pomeridiane di ieri è iniziato anche il centro estivo dedicato agli adolescenti. Con oltre 60 iscritti si tratta di «una novità per il territorio oggionese» ha spiegato Negri. I ragazzi delle scuole superiori si sono ritrovati presso l’oratorio di Imberido. Per loro l’estate sarà caratterizzata da laboratori sportivi, creativi e una serie di uscite sul territorio.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco