Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.921.251
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 22 luglio 2021 alle 09:56

Molteno-Garbagnate: 8 ragazzi riqualificano i paesi con Living Land

Si sono concluse le due settimane del progetto Living Land, realizzato dai comuni di Molteno e Garbagnate Monastero. I ragazzi iscritti sono stati impegnati per due settimane: la prima, dal 5 al 9 luglio, si è svolta proprio a Garbagnate e la seconda, dal 12 al 16 luglio a Molteno. I partecipanti sono stati in totale otto, provenienti da entrambi i paesi: hanno svolto lavori dedicati alla cura e al ripristino di zone condivise.

A Garbagnate hanno provveduto alla sistemazione del percorso vita e del gazebo presente al parco degli Aceri, oltre alla riqualificazione dei giochi al parco a Brongio. "Avendo rinnovato da poco i giochi al parco degli Aceri, abbiamo pensato di intervenire sugli elementi che ci mancavano - ha detto la consigliera di Garbagnate Santina Motta, che ha seguito il progetto - Hanno lavorato bene e, poiché hanno avuto ancora tempo, hanno concluso i lavori di riqualificazione arredi urbani nel parco di via Provinciale. A parte l'attività manuale che hanno fatto, c'è dietro il lato educativo: i ragazzi si sono presi cura dei beni della comunità. Facendo così anche loro stessi avranno più attenzione verso la cosa pubblica che loro stessi hanno sistemato. Aderiamo a questo progetto da due anni. Siamo contenti e soddisfatti del lavoro fatto perché vediamo dietro l'impegno e allo stesso tempo abbiamo la possibilità di individuare giovani volenterosi".

A Molteno, i ragazzi sono stati coinvolti in due diverse tipologie di attività. Si sono dedicati un po' alla cura del verde nel Parco di Villa Rosa e poi, coordinati dall'educatore Domenico Trotta, hanno realizzato un murale all'incrocio tra via Roma e via Del Cavo. "Quest'ultima idea è nata propria dal desiderio di riqualificare e soprattutto valorizzare un luogo di passaggio piuttosto trascurato - ha spiegato l'assessore a cultura e istruzione di Molteno Sara Brenna - È un luogo di passaggio pedonale e ora, con la riqualificazione di via Roma, stonava con il resto della via: abbiamo scelto di far diventare il murale l'ingresso alla via". Il disegno è stato realizzato da Arianna Meroni che lo scorso anno aveva collaborato nell'abbellimento della mensa scolastica, mentre Trotta ha seguito la parte artistica-laboratoriale. L'idea del soggetto rappresentato - la visione dal prato di Villa Rosa dove si vedono il municipio e la chiesa - è giunta dall'amministrazione comunale perché rappresentativa del paese. In un secondo momento hanno realizzato i panettoni con uno stile libero. "Siamo soddisfatti dei ragazzi - ha aggiunto Brenna - I cittadini li hanno visti al lavoro sul murale perché è un luogo di passaggio: in tanti si sono fermati a chiedere cosa stavano facendo e i riscontri sono stati positivi. Effettivamente arrivando dal centro è un bel colpo d'occhio. Se per questo progetto, hanno fatto un po' da assistenti, i ragazzi sono stati molto coinvolti dalle creazioni sui panettoni, dove hanno avuto carta bianca. Abbiamo già trovato punti da riqualificare per l'anno prossimo".

La consigliera alle politiche giovanili del comune di Molteno, Veronica Anzani, ha così commentato la conclusione del progetto: "Sono molto soddisfatta per la partecipazione dei ragazzi, della loro costanza, del modo in cui hanno lavorato, sia per quanto riguarda la parte di cura del verde che in quella artistica. In merito a quest'ultima, ho apprezzato il modo in cui si sono approcciati al lavoro sui panettoni. Spero che dopo questa esperienza i ragazzi siano invogliati a partecipare alle future iniziative".

Soddisfatto anche l'assessore al sociale Davide Conti: "Sono molto contento del lavoro svolto, soprattutto per la cura che tutti i ragazzi hanno messo durante il lavoro. Grazie al loro prezioso lavoro abbiamo potuto riqualificare alcuni elementi che con il passare del tempo avevano perso la loro bellezza. Un grandissimo ringraziamento anche agli educatori che hanno guidato i partecipanti durante tutta l'esperienza".

A conclusione del lavoro, i ragazzi hanno ricevuto un buono da 150 euro, spendibili in alcune attività commerciali del territorio.

M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco