• Sei il visitatore n° 338.889.002
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 24 settembre 2021 alle 08:09

Bosisio: nuovi bagni e un chiosco a lago. Una pioggia di critiche dalle minoranze

Il tema degli investimenti sull'area a lago scalda sempre gli animi dei consiglieri di Bosisio Parini, particolarmente sensibili a quanto accade nei pressi della preziosa area naturale. Le ultime critiche da parte delle minoranze, che hanno votato contro la delibera, risalgono al consiglio di mercoledì 22 settembre quando in trattazione, presentato dall'assessore al bilancio Andrea Galli, c'era una variazione di bilancio dal duplice significato: portare avanti le esigenze degli uffici e le idee dell'amministrazione. Nel primo punto si inquadra, oltre al piano del diritto allo studio, l'assestamento delle entrate e le richieste di spese per mettere i software comunali in cloud o integrare il sistema dell'ufficio tecnico, oltre all'adeguamento, in rialzo, del servizio di pulizia generalizzato.

La giunta del sindaco Andrea Colombo, terzo da sinistra

Tra le idee da concretizzare da parte dell'amministrazione ci sono l'acquisto di oggetti urbani (20.000 euro) per integrare la presenza di cestini, acquistare alcune panchine, le colonnine per le fermate del piedibus e anche "per altre esigenze che possono nascere per manutenzioni che richiedono la sostituzione di qualche componente". L'amministrazione vorrebbe posizionare cestini più grandi in zona cimitero per rispondere meglio alle esigenze, nonostante il comune organizzi un'integrazione settimanale, nel periodo estivo, per la raccolta dei rifiuti.

L'area lago Precampel a Bosisio secondo il progetto a cura dell'amministrazione

"Questa è l'ennesima prova che l'attenzione dell'amministrazione è sempre sull'area lago - il commento di Paolo Gilardi di Bosisio nel cuore - Io invito a pensare che fuori da qui c'è anche il paese che ha bisogno di nuove manutenzioni e maggiori investimenti. Questi interventi ci piacerebbe trovarli nella prossima variazione per il paese: purtroppo vengono destinati solo al Precampel. Gli uffici non hanno fornito la spiegazione sull'utilizzo della spesa: diventa quindi difficile esprimere una posizione, se prima non l'ho condivisa con i colleghi. Mi sarebbe piaciuto poter esaminare e approfondire prima i documenti. Il nostro gruppo è contrario ai bagni installati che sono eccessivamente costosi mentre il gestore che tiene per sé gli introiti: invito a fare riflessione per i prossimi a trattenere i soldi per il paese. Quanto al chiosco a lago, lo abbiamo sempre previsto nel nostro programma mentre siamo contrari alla sistemazione di casa Francesco".

I consiglieri di minoranza: a sinistra Bosisio nel cuore, dall'altra parte Bosisio Viva

Altra posizione di contrarietà è quella manifestata da Bosisio Viva. "Condividiamo alcuni stanziamenti come i 6.000 euro per il progetto alla scuola o i cestini per migliorare la raccolta a lago e quella differenziata - il commento di Giacomo Gilardi - Sulle intenzioni dell'amministrazione gli uffici non erano edotti, non sapevano a cosa erano destinati 120.000 euro e lo scopriamo oggi". Poi le critiche: "Abbiamo invece molte perplessità sull'idea di posizionare un altro bagno. Se è come quello del Precampel, oltre a essere costato diversi soldi, ha mostrato criticità. La perplessità maggiore arriva sul chiosco a lago: mi stupisce la modalità perché siamo a fine anno e non c'è progetto né indirizzo della giunta su questa necessità. A ottobre partirete con questo famigerato e scellerato Precampel: si parla di sistemare Casa Francesco e oggi invece ci viene presentato il chiosco: non ci sono le idee chiare. Denoto una grande confusione: si continuano a spendere soldi per opere limitanti quando non ci si accorge che l'unica soluzione è acquistare villa Rosa per creare un centro polifunzionale e aggregativo, richiamando la gente tutto l'anno".
Secca la replica del vicesindaco: "Stiamo variando un bilancio - replica - L'oggetto non è il posizionamento di un chiosco, né una bagno, né la coerenza o meno con un progetto. Constato però da area marginale ora capite che il lago è un'area importante per il paese. Forse se in questa variazione non ci sono modifiche per interventi stradali, sicurezza dei marciapiedi, è perché sono già state fatte. Noto con rammarico che per 120.000 euro sul lago si fa questa polemica, ma per altrettanti portati in consiglio sui altri interventi ci si è astenuti".

I consiglieri di maggioranza. Ultimo a destra Andrea Galli, vicesindaco

"È sempre il solito tema che non c'è progettualità'' la risposta di Galli. ''Il progetto c'è ed è a voi che non piace. Non si può dire che non c'è un progetto perché è qualcosa che è stato sviluppato in tanti anni. Tra l'altro qui c'è chi lo ha votato a favore e poi ha cambiato idea. La nostra progettualità è di lungo termine e sta portando avanti gli interventi gradualmente. Per noi rimane un'area importante: mi lascia stupito la cecità quando si dice che il chiosco a lago è inutile quando tutte le volte che c'è un evento con somministrazione di bevande il lago è pieno di persone, anche di Bosisio: mi stupisce sentire che si pensa sempre e solo al turismo".

M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco