Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.353.989
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 05 ottobre 2021 alle 18:44

Elezioni: per gli ex sindaci Aldeghi, Ghezzi e Usuelli è record di preferenze. Maggioni (Sirtori) è fuori dal gruppo di minoranza

Chi entra in consiglio comunale? A determinarlo sono le singole preferenze conquistate dai candidati delle liste che hanno preso parte alla tornata elettorale culminata con lo spoglio di lunedì pomeriggio.
Una giornata intensa quella di ieri, che ha ''regalato'' al territorio casatese-oggionese cinque nuovi sindaci. Anzi....quattro, se consideriamo che Viganò ha visto la rielezione di Fabio Bertarini, primo cittadino uscente nonchè l'unico in corsa in questa sfida alle urne. Qui, neanche a dirlo, a conquistare il maggior numero di preferenze è stato Renato Ghezzi.

Renato Ghezzi, Armando Fettolini e Giorgio Ruini a Viganò

Già sindaco dal 2006 al 2016, assessore a cultura, istruzione e servizi sociali nell'ultimo mandato amministrativo, Ghezzi ha ottenuto 49 consensi personali ma soprattutto la carica di vice che Bertarini ha pubblicamente dichiarato di volergli affidare. Del resto non si può dire che in questi quindici anni l'amministratore classe 1948 non abbia saputo lasciare un segno politico nel piccolo comune viganese, passando dalle combattutissime elezioni del 2006 quando aveva sfidato - a capo della formazione rosso-verde - l'allora sindaco Valentino Pelucchi, alla rottura con gli storici colleghi leghisti, sino al testimone ceduto un lustro fa al ''delfino'' Bertarini, che ad ogni uscita pubblica non lesina attestati di riconoscenza nei confronti del collega.
Tutti i candidati di ''Il sindaco di tutti'' entreranno in consiglio comunale, facendo parte dell'unica lista che ha preso parte alla competizione elettorale. Che dire: sono lontanissimi i tempi caratterizzati da acceso confronto politico a Viganò.

Walter Chiricò e Giancarlo Aldeghi, attuale ed ex sindaco di Barzanò

Valanga di preferenze anche per il sindaco uscente di Barzanò, Giancarlo Aldeghi: 220 i consensi personali raccolti dall'ormai ex primo cittadino, amministratore di lungo corso.
Un'esperienza politica la sua, iniziata da assessore ai servizi sociali con il compianto Franco Godina e proseguita con l'elezione alla massima carica comunale nel 2011, riconfermata cinque anni più tardi. Il tutto passando da un lustro seduto sui banchi dell'opposizione, quando sindaco era Franca Colombo. I barzanesi hanno oggettivamente deciso di premiare Aldeghi e il lavoro portato avanti in questi dieci anni, confermando allo stesso tempo fiducia al suo successore, il neo sindaco Walter Chiricò.
Votatissima - seppur parecchio staccata dal collega di giunta - anche Fernanda Veronelli (94), assessore uscente ai lavori pubblici, così come la giovane consigliera Martina Eboli (73), mentre a sorpresa restano fuori dal consiglio comunale Matteo Sala, vice sindaco negli ultimi due mandati, e Ileana Armillotta, delegata ai servizi sociali del lustro amministrativo che si è appena concluso.
Quella che siederà in consiglio comunale sarà certamente un'opposizione agguerrita: accanto all'aspirante primo cittadino Edoardo Colzani ci saranno infatti l'imprenditore Celestino Crippa (77 preferenze per lui) e i giovani Tommaso Montoli (50) e Leonardo Molteni (60) che in campagna elettorale non si erano risparmiati in nulla, nemmeno nei vari ''botta e risposta'' dal vivo e via social con l'altro gruppo.

Il sindaco nibionnese Laura Di Terlizzi con il predecessore Claudio Usuelli

L'esperienza amministrativa ha premiato anche a Nibionno. Nella lista capitanata dal neo sindaco Laura Di Terlizzi a conquistare il maggior numero di voti è stato - non a caso - il predecessore Claudio Usuelli (110), seguito da un esponente della giunta uscente: Roberto Gemetto (82). Dall'altra parte la formazione di Laura Puttini, sconfitta in maniera piuttosto netta, ha potuto contare sui 75 voti di Giovanni Panzuti, già vice sindaco negli ultimi due mandati e dei 46 raccolti dal giovane Stefano Gioia, consigliere uscente. Saranno loro, insieme al noto sportivo Niki Giussani, a rappresentare il gruppo Nibionno Protagonista in consiglio comunale.

A destra il consigliere più votato a Sirtori: Abdoul Aziz Sawadogo

La correlazione fra sindaco uscente e numero di preferenze raccolte non si è attuata a Sirtori, dove Davide Maggioni ha guadagnato soltanto 23 consensi personali. Troppo pochi per poter sedere sui banchi dell'opposizione in consiglio comunale. Lo ha superato il giovane Abdoul Aziz Sawadogo, il più votato della formazione capitanata dal veterano Paolo Negri, battuto per 37 voti dall'esponente di centro destra Matteo Rosa.
Residente a Bevera, 22 anni, studente di giurisprudenza e presidente della sezione giovanile a livello lombardo del movimento federalista europeo, Sawadogo ha ottenuto 40 preferenze, seguito dal neofita della politica Lorenzo Pozzi, architetto originario del paese (25) e da Venanzio Magni, già assessore, consigliere e presidente di Avis Besana (24).
Maggioni ha ottenuto lo stesso numero di preferenze di Elisa Sarracino, giovane candidata della lista di Rosa e una in meno rispetto ad Alessandro Aldeghi, anche lui fra i volti più giovani della formazione che ha guadagnato la vittoria alle urne.

Al centro il sindaco Luisa Airoldi fra Serena Mazza e Roberta Riva, fra i tre candidati in lista più votati

A Cesana Brianza invece? Roberta Riva e Simone Corti - volontari molto attivi nel sociale - e il consigliere uscente Serena Mazza sono stati i più votati della lista capitanata dal neo sindaco Luisa Airoldi mentre se deciderà di sedere in consiglio comunale all'opposizione, il candidato Pier Giuseppe Castelnuovo condividerà l'esperienza con la storica collega Silvia Galli (38) e con il più votato del gruppo: Mario Giunchi (44), anch'egli reduce dall'ultimo lustro fra i banchi della minoranza.


LA COMPOSIZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI

BARZANO'

  • Impegno Civico (maggioranza):
    Gualtiero Walter Chiricò (sindaco), Giancarlo Aldeghi, Fernanda Veronelli, Martina Eboli, Cristina Caroi, Carlo Motto, Giovanni Sironi, Gabriele Boni, Francesco Turrini.

  • Ieri, Oggi e Domani Barzanò (opposizione):
    Edoardo Colzani, Celestino Crippa, Leonardo Molteni, Tommaso Montoli.


CESANA BRIANZA

  • Cesana 4.0 (maggioranza):
    Luisa Airoldi (sindaco), Roberta Riva, Simone Corti, Serena Mazza, Francesco Brusadelli, Alfredo Anzani, Carlo Valsecchi, Alessandro Mauri.

  • Vivi Cesana (opposizione):
    Pier Giuseppe Castelnuovo, Marco Giunchi, Silvia Galli.


NIBIONNO

  • Tutti insieme per Nibionno (maggioranza):
    Laura Di Terlizzi (sindaco), Claudio Usuelli, Roberto Gemetto, Maria Riva, Davide Biffi, Gianluca Bulanti, Milena Magni, Giuseppina Riva, Marco Beccalli.

  • Nibionno Protagonista (opposizione):
    Laura Puttini, Giovanni Panzuti, Stefano Gioia, Niki Giussani.


SIRTORI

  • Cambiamo Sirtori (maggioranza):
    Matteo Rosa (sindaco), Alessandro Aldeghi, Elisa Sarracino, Paolo Belletti, Jacopo Teruzzi, Romana Spreafico, Ferruccio Oldani, Tiziano Paschetto.

  • Insieme per Sirtori 2021 (opposizione):
    Paolo Negri, Abdoul Aziz Sawadogo, Lorenzo Pozzi.


VIGANO'

  • Il sindaco di tutti (maggioranza):
    Fabio Bertarini (sindaco), Renato Ghezzi, Stefania Rovelli, Giorgio Ruini, Roberto Meroni, Giuseppe E.Cogliati, Gloria Gasparotto, Valentina Carioti, Armando Fettolini, Luca Rigamonti, Lucia Bruno.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco