Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.994.171
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 08 gennaio 2022 alle 14:30

Viganò: il sindaco dice stop alla pulizia del 'belvedere', troppa inciviltà e poco rispetto

"Se passerete nei prossimi giorni dal "Bel Vedere" e non sarà in ordine, non lamentatevi, visto che gli autori di questa situazione siamo solamente noi". Queste le parole pronunciate dal sindaco Fabio Bertarini in merito al problema che da anni, ormai, interessa il paese di Viganò e in particolar modo l'area di aggregazione in via Belvedere.


Immagini di sporcizia e vandalismi al Belvedere



Cartacce, bottiglie di vetro e cartoni della pizza sono tra i tanti rifiuti che si possono trovare nella zona centro di ritrovo per molti cittadini. Negli ultimi anni, inoltre, è stato imposto dall'amministrazione viganese il divieto di consumo di cibo e bevande in diverse aree del pease.





Come ha ricordato il primo cittadino, circa tre volte alla settimana il comune - con l'aiuto di volontari - si occupa della pulizia della zona. "Abbiamo deciso che per un po', il "Bel Vedere" non avrà più un trattamento particolare" ha affermato il sindaco.




A detta sua infatti, nonostante l'impegno dei collaboratori comunali, dopo due giorni dalla pulizia l'area torna ad essere una sorta di discarica a cielo aperto, senza alcun tipo di rispetto per coloro che se ne occupano, per i cittadini tutti e per il pianeta.


L'area Belvedere a Viganò

Di seguito, la lettera completa con le parole del primo cittadino Fabio Bertarini.

 

Cari Concittadini, è stato sotto gli occhi di tutti negli ultimi dieci anni, la cura e l'attenzione che questa Amministrazione ha avuto verso il "Bel Vedere in via Mazzini", zona molto panoramica, un "balcone" dove i nostri occhi possono spaziare su un panorama mozza fiato, che arriva fino alle Alpi del Piemonte e Val D'Aosta.
Un piccolo giardino che puntualmente due/tre volte alla settimana assieme a due Volontari abbiamo pulito e tenuto in ordine: sono stati anni in cui la nostra pazienza è sempre stata messa alla prova, tra di noi ci diciamo puntualmente "E' come una battaglia, oggi pulisco domani sporcano dopo ripulisco...". Così facendo speravamo, forse con un pochino d'ingenuità, di creare una breccia nella maleducazione dei nostri figli/fratelli/nipoti/amici, purtroppo, dopo lunghe discussioni, forse inutili, abbiamo deciso che per un "po'" il "Bel Vedere" non avrà più un "trattamento particolare".
Solamente mercoledì 5 Gennaio abbiamo ripulito il tutto ed oggi 7 Gennaio ci siamo trovati davanti a questa situazione. Tra l'altro il cartello con indicazioni di "Divieto" era stato installato solo pochi giorni fa e quello prima ha "combattuto" alcune settimane prima di soccombere. Il "portacenere", invece, è stato divelto più volte, sporcizia ovunque.
Forse ci avrebbe dato un pochino d'energia in più qualche "Grazie" dai residenti, e non dare tutto per scontato o per "diritto", ma alcune volte dovremmo mettere in evidenza anche qualche "dovere", anche se non è sempre facile.
Sono consapevole, che i tecnici da tastiera ora si scateneranno, con le loro soluzioni "togliere tutto, panchine, lampioni, mettere telecamere, più sorveglianza", ma esiste solo una soluzione, tra l'altro molto economica, PIU' EDUCAZIONE E SENSO CIVICO. Raccogliere un rifiuto da terra e metterlo nel cestino, non è un segno di debolezza, anzi, siamo tutti attenti e rispettosi del nostro Pianeta, poi ci lamentiamo se non si buttano quintali di sale per sciogliere un pochino di neve. Escrementi di cane sui marciapiedi ma tutti si strappano i capelli perchè "IO RACCOLGO SEMPRE QUELLA DEL MIO CANE".
Concludendo, anche perchè fortunatamente le "Prediche" le lascio tranquillamente al nostro Don Enrico, che tra l'altro è molto bravo e più preparato del sottoscritto, era solamente per informarVI che se passerete nei prossimi giorni dal "Bel Vedere" e non sarà in ordine, non lamentatevi, visto che gli autori di questa situazione siamo SOLAMENTE NOI...
Grazie,
Fabio Bertarini"

 

S.L.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco