Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.905.114
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 25 gennaio 2022 alle 08:50

Bosisio: 550 sanzioni e 74 telecamere in più. Il bilancio 2021 dell’attività di polizia locale

Il comandante Matteo Rossi
Bilancio delle attività svolte lo scorso anno dalla polizia locale di Bosisio Parini con sanzioni, incassi e incremento di apparecchiature elettroniche per monitorare il paese.
Il comando ha stilato una sintesi degli interventi effettuati: sono state 550 le sanzioni per il mancato rispetto del codice della strada con un introito di 41.530 euro per le casse comunali. Il numero è in leggero aumento rispetto ai 532 verbali elevati nel 2020. Ancora una volta si conferma l'attività di presidio del territorio con azioni volte anche a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti presente sul territorio: ci sono stati 36 sequestri o confische di veicoli, 23 persone alla guida di un veicolo privo di assicurazione, 4 fermi amministrativi di veicoli, 3 persone alla guida con un veicolo sottoposto a sequestro o a fermo e altrettante alla guida senza patente o con parente sospesa o ritirata. Sono stati poi effettuati, con il contributo di altre forze dell'ordine, un sequestro di stupefacenti e un recupero di veicoli oggetto di furto. Due, infine, le sanzioni per mancato controllo o alt imposto dagli agenti di polizia stradale.
Le sanzioni amministrative per regolamenti o leggi speciali sono state 17 e hanno portato a un introito per il comune di 656 euro, mentre sono state 77 le determinazioni dell'area di polizia locale e 94 gli atti di liquidazione.
Nell'ambito del programma di monitoraggio del territorio, sul comune di Bosisio Parini sono state installate 74 telecamere di cui 18 controllo lettura targhe. Nell'anno 2021 sono state infatti installate nuove telecamere per il controllo degli accessi al paese, in particolare cinque telecamere di contesto nell'ambito della manutenzione ordinaria evolutiva, una telecamera di contesto per implementare la postazione sua via Eupilio/Don Luigi Monza (Garbagnate); ne sono state aggiunte due alla postazione in Darsena Brera e altrettante (una di contesto e una di lettura targhe) in via San Giuseppe. Nella postazione della scuola dell'infanzia Melzi D'Eril sono stati installati sei occhi elettronici di contesto, mentre la nuova postazione di via Cercè e via 4 Novembre può contare su tre telecamere di contesto e una telecamera di lettura targhe. È stato anche implementato il sistema di videosorveglianza con le telecamere di controllo accessi e inquinamento ambientale tramite 10 telecamere di contesto e 11 telecamere lettura targhe di cui una portatile. In totale per le nuove postazione sono stati investiti 58.959 euro, dei quali 25.000 euro ottenuti da Regione Lombardia a seguito della partecipazione a un bando.
"La videosorveglianza, sebbene non possa sempre individuare i colpevoli, è molto utile per la riduzione di comportamenti incivili che vanno dell'abbandono dei rifiuti, all'atto vandalico, fino al danneggiamento e al furto compiuti su area pubblica - ha spiegato il comandante Matteo Rossi - Basti pensare che, solo dall'inizio dell'anno, grazie alle telecamere, la polizia locale ha potuto individuare il responsabile di un furto con destrezza ai danni di una persona anziana e quattro atti di abbandono di rifiuti di cui tre mediante il getto dei sacchi direttamente dai veicoli in movimento: per questi gesti sono stati elevati verbali per 379 euro".
Sul controllo del paese, il sindaco Andrea Colombo ha confermato la linea avviata già negli scorsi anni: "Prosegue l'iniziativa di copertura del territorio. Non abbiamo finito: vogliamo potenziarlo ulteriormente. Con questo intervento, abbiamo allargato molto la copertura soprattutto nella zona spaccio e dove vengono abbandonati i rifiuti. Proseguiremo in questa direzione sperando di essere bravi come è stato fino a ora per intercettare i finanziamenti pubblici".
Sono diversi i "furbetti" della spazzatura che, soprattutto al lunedì, si aggirano tra via Brianza, via Carreggio e via don Monza per disfarsi dei rifiuti: la scorsa settimana ci sono già state le prime due sanzioni dell'anno rivolte a questi incivili.
In merito al furto di una borsetta avvenuto in paese alla fine dello scorso anno e all'individuazione degli autori del gesto grazie alle telecamere, il primo cittadino ha commentato: "E' questa la conferma che non si usano solo per reprimere ma anche per il controllo del territorio: i risultati sono degni di nota e fanno ben sperare per il futuro".

In generale, Colombo si dice soddisfatto del lavoro della polizia locale: "Sicuramente i numeri dimostrano che l'ufficio lavora bene. Grazie alle dotazioni che l'amministrazione ha messo a disposizione, questi controlli sono più semplici da effettuare. Le telecamere sono uno dei punti su cui l'amministrazione ha fatto investimenti, dal momento che crediamo molto nella sicurezza".
Non solo telecamere, però. Gli investimenti hanno riguardato in senso più ampio la sicurezza stradale: sono stati messi in sicurezza alcuni attraversamenti pedonali mentre altri due sono pronti per essere posizionati su via Eupilio, all'altezza dell'asilo. Sempre nell'ottica di riduzione della velocità, sono state posizionate tre colonnine arancioni ed è stato risistemato il marciapiede di via Eupilio.
"L'anno scorso abbiamo preso una macchina che consente in maniera più semplice il pattugliamento di alcune zone che prima era difficile raggiungere: questo mezzo consente di arrivare in punti critici e dare fastidio all'attività di spaccio - ha precisato il primo cittadino - Sono particolarmente soddisfatto del lavoro: faccio i complimenti agli agenti e all'amministrazione per aver creduto in un controllo ramificato del territorio con la presenza di due agenti. Le sanzioni però non devono spaventare: la maggior parte sono elevate nei confronti di persone che vengono da fuori paese, soprattutto quelle della velocità perché i cittadini ormai si sono abituati ad andare piano".
Bosisio Parini, come noto, è anche una località turistica che gode di particolare affollamento con l'arrivo della bella stagione. Da aprile al 30 ottobre, grazie alle collaborazioni con gli altri comuni, è stato garantito un pattugliamento in ogni fine settimana. "Mi auguro che con la collaborazione da poco avviata con Cesana possa portare a ulteriori vantaggi, non solo a livello di deterrenza ma anche per fornire maggiori e più rapidi servizi ai cittadini".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco