Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.489.599
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 29 gennaio 2011 alle 18:26

Annone: il comune 'scopre' il concittadino Salterio. Partecipò alla Spedizione dei Mille

Anche il comune di Annone Brianza, nel 150°anniversario dell'Unità d'Italia, avrà l'onore di festeggiare il ricordo di un illustre concittadino, membro della storica spedizione dei Mille e compagno d'armi di Giuseppe Garibaldi.
A seguito di alcune ricerche storiche portate avanti dall'amministrazione comunale, è stato infatti rinvenuto il certificato di nascita di Lazzaro Salterio, tenente colonnello nell'esercito di Garibaldi salpato da Quarto (Genova) la sera del 5 maggio 1860, alla testa di due vascelli diretti sulle coste della Sicilia.

Lazzaro Salterio

Un'impresa memorabile, rimasta negli annali della storia d'Italia grazie al valoroso sacrificio dei 1162 uomini che vi presero parte, riconosciuti ancora oggi tra i "padri" dell'Italia unita.
Tra questi, come dicevamo, gli annali annoverano la presenza di Lazzaro Salterio, nato ad Annone di Brianza l'8 luglio 1824 e imbarcatosi sul vascello Piemonte dallo scoglio di Quarto con il grado di tenente colonnello dell'esercito.
Difficile al momento ricostruire la storia di questo importante personaggio, a causa della totale mancanza in paese di riferimenti utili a delinearne le origini e le sorti successive alla spedizione.


Quel che appare certo, al momento, è l'origine "forestiera" del cognome paterno, a differenza del ben più diffuso cognome Sacchi appartenente alla madre di Lazzaro Salterio.
"Stiamo cercando di approfondire le origini di questo illustre concittadino - ha spiegato il sindaco di Annone Carlo Colombo - al momento sappiamo poco o nulla sul suo conto, le ricerche negli archivi storici sono ancora in corso. L'obiettivo è quello di ricostruirne la storia e le gesta in vista del prossimo 17 marzo, quando probabilmente organizzeremo una manifestazione comunale per ricordare i 150 anni dell'Unità d'Italia onorando la memoria di questo nostro concittadino".



Dato l'alto grado militare di tenente colonnello, la figura di Salterio si può a pieno titolo collocare a fianco dei personaggi illustri di quella spedizione, dal capo di stato maggiore di Garibaldi Giuseppe Sirtori (nativo di Casate Vecchio, oggi comune di Monticello Brianza) a Nino Bixio, tenente generale e capitano marittimo.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco