Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.123.947
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 12 marzo 2011 alle 14:23

Casate: 'Urla al mondo che vuoi vivere', una settimana di convivenza per circa 70 giovani

Prenderà il via domenica 13 marzo l'iniziativa ''Urla al mondo che vuoi vivere'' organizzata dalla comunità pastorale Maria Regina di Tutti i Santi con il patrocinio dell'amministrazione comunale di Casatenovo.
Una settimana dedicata ad adolescenti, giovani e studenti delle scuole superiori che avranno la possibilità di condividere un'esperienza unica, all'insegna della preghiera, della riflessione, ma anche del divertimento.
Per sei giorni infatti, i ragazzi della comunità pastorale casatese vivranno negli spazi dell'oratorio di Valaperta partecipando a due importanti momenti di incontro proposti dai vicari don Eugenio Calabresi e don Marco Zappa, in collaborazione con gli animatori degli oratori casatesi.

Don Eugenio Calabresi e don Marco Zappa

Lunedì 14 marzo alle ore 21 serata di giochi e karaoke, mentre martedì 15 spazio all'intervento di Marco Confortola, alpinista italiano che nel 2008 ha subito l'amputazione di tutta la dita dei piedi a seguito di una spedizione sul K2, finita tragicamente.
Mercoledì 16 invece, nel salone dell'oratorio di Valaperta interverrà Mariagrazia Magrini, Vice-Postulatrice della Causa di Beatificazione di Chiara Luce Badano.
Sarà un'importante occasione per ascoltare la storia di una giovane, appartenente al Movimento dei Focolari, morta a diciotto anni per un tumore osseo. Dichiarata venerabile dalla Chiesa cattolica il 3 luglio 2008, il 25 settembre 2010, Chiara Badano è stata proclamata beata nel Santuario della Madonna del Divino Amore, a Roma.
Giovedì 17 marzo sarà invece proiettato il film ''Si può fare''. Una pellicola del 2008 diretta da Giulio Manfredonia e ispirata alle storie vere delle cooperative sociali nate negli anni ottanta per dare lavoro ai pazienti dimessi dai manicomi in seguito alla Legge Basaglia.
La settimana si chiuderà venerdì 18 marzo con una serata dedicata alle giovani band del territorio che si esibiranno sul palco del salone dell'oratorio di Valaperta.



Un'esperienza che si preannuncia intensa per i ragazzi che vi parteciperanno. Eccezion fatta per le ore del mattino, durante le quali i giovani partecipanti saranno logicamente impegnati con le lezioni a scuola, la restante parte della giornata sarà trascorsa in oratorio dove i ragazzi mangeranno, studieranno e dormiranno. "Per il momento - ci ha spiegato don Eugenio Calabresi - abbiamo ricevuto l'adesione di circa 70 giovani che vivranno la settimana nella sua totalità, alloggiando in oratorio. Nel complesso invece, dovrebbero essere un centinaio i ragazzi coinvolti, compresi quelli che parteciperanno alle serate e ai momenti di riflessione''.
Si tratta della seconda edizione dell'iniziativa, dopo la positiva esperienza del 2010.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco