Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 284.091.522
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 11 aprile 2011 alle 18:05

Viganò: Christian My scende in campo con la terza lista PdL. Sfiderà Ghezzi e 'Unione'

Sono state confermate, a Viganò, le numerose voci riguardanti la nascita di una terza lista legata al Popolo della Libertà.
Nella giornata di domani, martedì 12 aprile, agli uffici comunali di via Risorgimento verrà presentato in via ufficiale il nuovo schieramento destinato a confrontarsi, il prossimo maggio, con le liste del sindaco uscente Renato Ghezzi e con il candidato di Unione Popolare.



Christian My

La nuova forza politica sarà guidata dal giovanissimo Christian My, 28 anni, già fondatore lo scorso febbraio del Club della Libertà viganese e anima di questa nuova lista destinata a puntare sui giovani in discontinuità con la storia recente del paese.
Responsabile qualità e marketing di una società di servizi, da grande appassionato di politica My risulta attivo tra le fila del PdL già da diversi anni, come membro del consiglio direttivo provinciale dei Club della Libertà  fondati dall' On. Valducci e, recentemente, come Presidente del Club della Libertà di Viganò e del Casatese.

“Sin dall’inizio abbiamo preferito costituire una lista autonoma, ponendoci come una novità rispetto al passato di Viganò dove non vi è stato un ricambio generazionale marcato – ci ha spiegato My – di conseguenza abbiamo voluto rappresentare un’alternativa giovane per questo territorio, con un gruppo solido appoggiato dal PdL e composto da persone di svariata estrazione. Nelle nostre fila figurano infatti alcuni giovani motivati, alla loro prima esperienza, e perone politicamente più “mature” che vogliono far sentire la presenza del PdL sul territorio di Viganò. Si tratta senza dubbio di un’esperienza nuova rispetto a quelle vissute dal paese negli ultimi decenni, con la quale ci auguriamo di imprimere una autentica svolta”.
Nessuna alleanza quindi con le due forze politiche attualmente presenti nel consiglio comunale, che si ritroveranno a correre per la carica di primo cittadino in una “volata” con tre candidati.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/archivio/2010/Giugno/Vigano/ghezzi_1.jpg

Renato Ghezzi, sindaco uscente

Oltre a My, l’unico candidato sindaco ufficializzato risulta essere l’uscente Renato Ghezzi. La lista “Il Sindaco di Tutti” sarà la medesima delle elezioni del 2006, con la sola eccezione dell’attuale assessore Giulio De Giuseppe ritiratosi dalla scena politica locale.
A sostenere Ghezzi saranno pertanto gli attuali consiglieri Giuliano Spreafico, Fabio Bertarini, Enzo Riva, Livio Ghidelli, Stefano Casiraghi, Simona Carozzi, Stefano Cazzaniga, Carlo Antonini e Luca Rigamonti.

“Il nostro programma sarà segnato dalla continuità con il lavoro svolto in questi 5 anni – ha spiegato Ghezzi – i nostri principali obiettivi riguarderanno la sistemazione delle strade, una rete di illuminazione sostenibile ed ecologica, l’attenzione nei confronti delle persone e dei gruppi presenti in paese, la sistemazione del parco e dei palazzi comunali, la realizzazione della piazza alle spalle delle scuole elementari. Attenzione particolare sarà ovviamente prestata alla questione sociale, dove vorremmo riconfermarci all’interno di tutti gli organismi territoriali attualmente attivi. Vorremmo inoltre potenziare la consulta sociale di Viganò, organismo costituitosi un anno fa insieme all’associazione Ruwnedo, alla Caritas decanale e a quella parrocchiale. L’obiettivo è quello di fare il punto sui bisogni dei viganesi distribuendosi compiti e servizi da svolgere, evitando così di creare inutili “doppioni” unendo le competenze sociali dei singoli soggetti”.



Donatella Corti e Valentino Pelucchi di Unione Popolare

Nulla trapela invece dal fronte della lista di Unione Popolare, sulla quale il gruppo ha preferito mantenere il più stretto riserbo. Sino alla giornata di venerdì, ultimo giorno utile per la presentazione delle liste elettorali, nulla verrà comunicato in merito al candidato sindaco e ai componenti della lista, con Pelucchi e i suoi più stretti collaboratori trincerati dietro a un secco “no comment” in merito alla squadra che correrà alle elezioni.
Roberto Bonfatti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco