Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.263.138
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 25 giugno 2014 alle 20:10

Casatenovo: nuovo incontro tra i sindacati e la Vismara. Giovedì assemblee con i lavoratori

Ennesimo incontro interlocutorio tra le sigle sindacali e i vertici dello storico salumificio Vismara di Casatenovo: proprio quest'oggi, mercoledì 25 giugno, le parti si sono nuovamente sedute a un tavolo per proseguire la trattativa sulla forza lavoro.
"E' stato fatto un leggero passo avanti, ma siamo ancora distanti da una possibile soluzione e da un percorso pienamente condivisibile" ha sintetizzato riferendosi all'incontro, Massimo Sala della Cgil, che insieme a Enzo Mesegna della Cisl sta seguendo con particolare attenzione i complicati risvolti aziendali delle ultime settimane.

I lavoratori in presidio nelle scorse settimane

La proprietà, che fa capo alla famiglia Ferrarini, avrebbe infatti deciso di esternalizzare, affidandoli ad una cooperativa, 118 lavoratori rispetto ai 250 attualmente in forze presso la realtà alimentare.
Se tuttavia questa scelta sembrerebbe ormai irrevocabile, le sigle sindacali si stanno quantomeno occupando di garantire ai dipendenti le tutele contrattuali del caso. "Le trattative si concentrano soprattutto sulle possibilità di riduzione dei numeri di esternalizzazione e sulle condizioni del passaggio dei lavoratori" ha proseguito Sala.

Massimo Sala (Cgil) e il collega Enzo Mesagna (Cisl)

Se da una parte i sindacalisti si trovano, con profondo rammarico, costretti a prendere atto di questa scelta, che non condividono, dall'altra continuano a lavorare sulle condizioni contrattuali. L'obiettivo è quello di spingere l'azienda a mantenere le medesime condizioni normative e le garanzie di ammortizzatori sociali che i lavoratori si vedono riconoscere allo stato attuale.
Il passaggio verso la cooperativa è previsto per la fine del mese e dunque il vertice in programma per la prossima settimana potrebbe rivelarsi quello decisivo.
Nel frattempo, sono già state convocate per domani le assemblee con i lavoratori, in mattinata e al pomeriggio, al termine dei due turni; in quella sede si potrebbe decidere di arrivare nuovamente ad un fermo dell'attività.
Articoli correlati:
20.06.2014 - Casatenovo: comunicato congiunto dei tre capigruppo e del sindaco sul caso Vismara
20.06.2014 - Casatenovo: all'apertura della festa del PD politici e sindacati dibattono sulla Vismara
19.06.2014 - Casate, Vismara: altro incontro tra azienda e sindacati. Si tratta su numeri e tutele
18.06.2014 - Casatenovo: un'interrogazione dal M5S sul caso Vismara. Sindaco: ''compatti sul tema''
16.06.2014 - Casatenovo: incontro tra sindacati e vertici ''Vismara''. Segnali di apertura dall'azienda
14.06.2014 - Casatenovo: il sen.Arrigoni in visita ai dipendenti ''Vismara''
13.06.2014 - Casatenovo: protesta dei lavoratori Vismara contro l'ipotesi di esternalizzare metà della forza lavoro ad una cooperativa
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco