Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 219.905.457
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Lunedì 03 novembre 2014 alle 18:39

Acqua: perché i sindaci del meratese tacciono? E come può Fragomeli proporre il rispetto della concorrenza in servizi pubblici essenziali senza vergognarsi?

Preg.mo Direttore,
Seguo con attenzione le cronache di politica locale ed ultimamente trovo che - tra le tante - la gestione del sistema idrico sia particolarmente degna di attenzione.
Da cittadino rimango stupito dai seguenti aspetti:

1. Il silenzio dei Comuni del meratese. Perché solo Merate e Cernusco sono così sul pezzo? Perché degli altri Comuni della nostra cerchia (Verderio, Robbiate, Paderno, Imbersago ecc) tacciono. Mi sembra che anche un altro lettore, che come me ha espresso un commento sull'acqua rivolgendosi direttamente al Sindaco di Osnago, non abbia ricevuto alcuna risposta. Tale silenzio è davvero preoccupante. Ma il PD non è un partito che difende la democrazia, la rappresentanza, il bene pubblico?
2. Il silenzio dei cittadini e di molti validi commentatori che non perdevano occasione per stigmatizzare le politiche dei governi di centro destra. Ora che è necessario fare una battaglia sulla difesa dell'acqua non esistono voci critiche?
3. L'emendamento dell'on. Fragomeli. È illogico che un deputato del PD si premuri di garantire il rispetto della concorrenzialità proprio con riferimento al mercato dell'acqua! Tale comportamento è legittimo (l'onorevole risponderà alla sua coscienza ed ai suoi elettori, se ancora ne avrà!) ma grave per un uomo di centro sinistra. E poi un po' di coerenza!
Abbiamo pontificato e contrastato sino a ieri le leggi ad personam del Cavaliere..ed ora Lei presenta un ODG a tutela degli interessi dei pochi che hanno deciso di metterla a sedere a 15mila euro al mese sui banchi del Parlamento? Offra almeno una spiegazione plausibile ai suoi elettori e a tutti i Sindaci di centro sinistra della Provincia di Lecco che secondo me o tacciono ora per convenienza oppure perché non capiscono nulla di questi argomenti (ed il dubbio permane!)
Ex elettore primarie PD
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco