Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 205.010.644
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Martedì 01 settembre 2015 alle 18:29

Costa: convegno sull’innovazione a Villa Beretta per i 100 anni, 'dono o missione?'

Il mondo accademico, l'imprenditoria e l'ambiente medico. Tre soggetti che, se uniti, possono essere in grado di portare un'innovazione in grado di essere d'ausilio alla società e in particolare al settore della riabilitazione.

Gli imprenditori e gli organizzatori del convegno intervenuti alla presentazione

Villa Beretta a Costa Masnaga è un polo di eccellenza nazionale dove si sperimentano tecnologie riabilitative di frontiera, con grande attenzione alla persone e alla dignità della vita. Sarà proprio per festeggiare il centenario della struttura che verrà organizzata, il prossimo 10 settembre, un conferenza per approfondire questi temi.

Suor Faustina con il dottor Molteni davanti alla torre di Tregolo


"Innovazione: dono o missione?", questo il titolo scelto per il convegno, è stato organizzato in collaborazione con l'associazione LarioIN e il supporto di Banca Generali, è patrocinato dal Politecnico di Milano - Polo di Lecco e dalla Camera di Commercio di Lecco.
"Con questo convegno vogliamo denunciare il ritardo del nostro sistema economico-scientifico" ha spiegato Guido Stancanelli, presidente di LarioIn e direttore di Banca Generali Lecco-Como-Legnano. "Possiamo valutare un paese sul fronte dell'innovazione in base al numero di brevetti depositati. L'Italia si colloca all'11esimo posto con 4.684 progetti, pochi per la sua rilevanza economica a livello mondiale. La Germania vanta poco più di 30 mila brevetti, il Giappone 48 mila e gli Stati Uniti, al primo posto in classifica, oltre 71 mila. La Cina, invece, sta facendo passi da gigante raggiungendo posizioni sempre più rilevanti".

Da sinistra Marco Bocciolone, prorettore del del Polo territoriale di Lecco del Politecnico di Milano, dottor Franco Molteni,
direttore dell'unità operativa complessa di Medicina Riabilitativa a Villa Beretta, Guido Stancanelli, presidente di LarioIn
e direttore di Banca Generali Lecco-Como-Legnano e Paolo Salvadeo di "Quanta System"


Secondo il presidente di LarioIn la ricerca produce ogni anno diversi brevetti che però rimangono spesso lontani dall'impiego industriale dal momento che le aziende hanno difficoltà a valutare l'effettiva applicabilità dei risultati e a comprenderne il potenziale. "Queste aziende nel settore tecnologico, che abbiamo chiamato "club degli innovatori" e il mondo universitario devono viaggiare sullo stesso binario per creare innovazione, occupazione e ricchezza" ha concluso Stancanelli riassumendo il senso del convegno.

Esoscheletro adatto ai pazienti con lesioni midollari e cerebrali

"Questo istituto no profit vuole unire l'approccio umanistico alla tecnologia più avanzata e questo ci ha consentito di fare innovazione e progresso. Quest'area é stata fortemente coltivata ed é stato perseguita nel tempo con determinazione" ha commentato il dottor Franco Molteni, direttore dell'unità operativa complessa di Medicina Riabilitativa a Villa Beretta. "L'idea del convegno è quindi quella di celebrare qualcosa del passato con uno sguardo verso il futuro perchè quello che importa non è la quantità, ma la qualità di uno sviluppo successivo. E quello che ci interessa è mettere insieme chi vuole innovare per progredire".


Secondo il prorettore del Polo territoriale di Lecco del Politecnico di Milano "la missione dell'università é quella di essere supporto tecnologico al mondo industriale Noi parliamo di ricerca condivisa perché bisogna mettere insieme i due mondi per andare avanti. Questo succede in maniera più naturale con le grandi aziende per fare programmi di ricerca. La piccola media impresa va invece approcciata in maniera diversa, inanzitutto viste le maggiori difficoltà ad entrare in contatto con questo mondo e visto il costo della ricerca. Forse manca la capacità di fare rete in modo da reperire risorse sufficienti anche per le piccole medie imprese" ha affermato Marco Bocciolone.


Al tavolo dei relatori nella conferenza ci saranno quattro realtà economiche lombarde di rilievo per quanto concerne l'innovazione: "Ab Medica" di Cerro Maggiore, leader nella produzione e nella distribuzione di tecnologie medicali e punto di riferimento per la robotica chirurgica eccepì l'innovazione tecnologica in sanità, "Quanta System" di Solbiate Olona, specializzata nella tecnologia laser nei settori di medicina, estetica, chirurgia e arte, "Promemoria" di Valmadrera, un'eccellenza nel settore dell'arredamento di design e decor e "Atv" di Colico, leader nei prodotti per l'industria energetica, in particolare le valvole per le grandi profondità sottomarine.

Villa Beretta


Nel corso della conferenza ciascuna azienda presenterà il progetto di innovazione a cui sta lavorando, dimostrando così che solo facendo rete tra mondo accademico e imprenditoria, si può fare innovazione.
La conferenza si terrà giovedì 10 settembre a Villa Beretta, a partire dalle 15.30, con la moderazione del giornalista Maurizio Melis, conduttore di "Smart City" su Radio24. Dopo i saluti introduttivi, ci sarà l'intervento del dottor Molteni e, a seguire, quelli delle imprese coinvolte in questo. Si concluderà con un rinfresco e una visita alla Villa antica.


"Il convegno vuole essere solamente il primo passo di un cammino che gli attori protagonisti si impegnano a portare avanti in una sorta di "Club degli innovatori" per raccogliere e rilanciare gli spunti dati dal mondo della ricerca, creando un polo di aggregazione delle eccellenze scientifiche ed industriali"
ha concluso il presidente di LarioIn.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco