Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.741.038
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Mercoledì 06 aprile 2016 alle 16:15

Barzanò: furti in aumento, ma cosa è stato fatto per proteggere i cittadini?

Claudia Ferrario
I numerosi episodi di microcriminalità successi a Barzanò negli ultimi mesi e nei giorni scorsi hanno allarmato e non poco la popolazione. Diversi furti commessi in abitazioni private, successi quasi tutti nelle ore notturne e spesso con gli abitanti all'interno delle loro case, hanno riproposto in modo netto la problematica legata alla sicurezza. Non possiamo quindi non rilevare il forte senso di preoccupazione che ci è stato espresso da molti cittadini dei quali ci facciamo portavoce, nonostante la recente pubblicazione di statitistiche che enunciavano una controtendenza.
Detto ciò, è più che mai evidente la necessità di sorvegliare e tutelare il territorio. A tale proposito mi torna sottomano un vecchio articolo proprio di Casateonline relativo alla realizzazione della rete WI-FI ad opera della nostra amministrazione e costata oltre 100.000 euro ( tasse dei cittadini !) di cui riporto fedelemente alcuni passaggi: ''Non si tratta di un semplice progetto per offrire ai cittadini una connessione internet gratuita in alcune zone del paese - ha spiegato l'assessore Matteo Sala - ma della possibilità di creare una vera e propria autostrada tecnologica, ovvero di cablare un intero paese in modo da disporre della struttura per ottenere un'ampia serie di servizi, risparmiando notevolmente i costi''. Sala ha fatto riferimento ad esempio, al sistema di video sorveglianza comunale, ormai obsoleto per tutta una serie di problematiche.
Sono trascorsi anni dalla pubblicazione di questo articolo , la WI-FI avrà sicuramente avuto il suo successo in centi ambiti , ma a nulla è servita per il potenziamento o per una nuova proposta di video sorveglianza. Avvicinandoci alle elezioni amministrative sempre sulla vostra testata leggo e riporto fedelmente quanto dichiarato dagli amministratori durante gli incontri pubblici svoltisi di recente " Stiamo pensando a telecamere nelle zone sensibili e le forze dell'ordine ci invitano a posizionare lettori di targa nei punti di accesso al paese. Il tutto collegato al sistema Wi-fi, che a sua volta dovrà essere implementato: vorremmo infatti sostituire con lampade a Led tutti i punti luce del territorio comunale, trasformando contemporaneamente ogni palo in portatore di linea Wi-fi". Interventi che richiedono però tempo e denaro, per questo rimandati probabilmente al dopo elezioni, in programma in primavera.
La domanda nasce spontanea: perchè "l'autostrada tecnologica" è rimasta una bella frase ad effetto e non ha portato a realizzare un progetto concreto di incremento di sorveglianza del territorio in grado quanto meno di dare fiducia alla gente? Possibile che "l'ampia serie" di servizi offerti dal "cablaggio" non prevedesse nulla per la messa in sicurezza del paese che sarebbe stata l'azione concreta più gradita? Con queste premesse, sentire parlare di telecamere ora, alle porte della campagna elettorale fa un po' riflettere su come siano stati spesi questi cinque anni dai nostri amministratori.
A nome del gruppo Lega Nord esprimo la mia gratitudine alle forze dell'ordine per il lavoro di presidio del territorio che stanno attuando pur con mezzi e uomini ridotti al minimo, ma occorre che l'amministrazione comunale faccia la sua parte e inizi a mettersi al lavoro per convertire quelle centinaia di migliaia di euro già spese per la WI-FI in una maggiore sicurezza per i cittadini. Nel nostro programma elettorale "Lega Nord e Barzanesi" la protezione dei cittadini sarà al primo posto.
Claudia Ferrario - segretario Lega Nord Barzanò e Candidato Sindaco della lista Lega Nord e Barzanesi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco