Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.471.889
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Venerdì 03 giugno 2016 alle 11:16

Solo 5 giovani alla cerimonia. Un brutto segnale per il Paese

Un fatto che ritengo grave e che ha suscitato in me - e spero anche in altri - profonda amarezza. Giovedì pomeriggio solo cinque diciottenni residenti nel Comune di Nibionno hanno ritirato la Costituzione italiana in occasione del 70° anniversario dalla nascita della nostra Repubblica, sorta dopo un ventennio di dittatura fascista, che ha privato libertà e diritti fondamentali a migliaia di uomini e donne del nostro Paese. Altrettanti hanno combattuto e dato la vita per difendere la democrazia, che è rinata ma che oggi "lentamente muore". Possibile che siamo diventati un P(p)aese così arido e sterile?
Un plauso a quei pochi ragazzi che ieri pomeriggio hanno scelto di uscire dal loro anonimato per ricevere tra le loro mani la nostra preziosa Carta costituzionale. Che possa essere per loro una guida preziosa e un saldo punto di riferimento nella vita di ogni giorno.
Simona Alagia
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco