Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 212.189.568
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/09/19

Lecco: V.Sora: 96 µg/mc
Merate: 112 µg/mc
Valmadrera: 101 µg/mc
Colico: 106 µg/mc
Moggio: 102 µg/mc
Scritto Sabato 04 giugno 2016 alle 12:32

Ancora sulla Casateserogoredo

Apprendo con sorpresa la notizia dell'esclusione dei giovanissimi calciatori legata al nuovo progetto agonistico dello Staff presieduto dal Geometra Sassella.
Con sorpresa perchè quando, nelle ultime assemblee pubbliche, ''l'abusivismo'' del campo di calcio posto dietro l'Oratorio di Rogoredo è diventato per così dire "acclarato", con grande imbarazzo degli Amministratori presenti, l'unico sostegno all'improbabile difesa è stato il fatto di averlo allestito per "...far fare sport a decine e decine di ragazzi....". Concetto più volte ribadito dallo stesso Sassella.
Questa svolta nella gestione della Società Sportiva, vista assolutamente dall'esterno e senza entrare negli aspetti - primari - dell'etica nei confronti dei ragazzi esclusi, appare come una sterzata "strategicamente" brusca. Troppo brusca, forse, anche
per il livello di tolleranza, comunque non accettabile, fin qui dimostrato dall'Amministrazione Comunale.
Le discussioni, legittimamente, aperte sull'iter della progettazione-costruzione-gestione del nuovo campo di calcio in zona Fiera, inevitabilmente riprenderanno vigore esigendo chiare risposte, in primis, da Chi ci amministra.
Cordiali saluti,
Sala Alfio
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco