Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.289.636
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 02 novembre 2016 alle 14:35

Casatese: rimozione dell'amianto a prezzi agevolati. 9 Comuni individuano una ditta


I comuni aderenti alla conferenza dei Sindaci del Casatese hanno individuato - tramite un bando di gara - una ditta specializzata per la rimozione dell'amianto da strutture di proprietà privata. Un'azione che scaturisce da un protocollo d'intesa sottoscritto lo scorso anno dagli amministratori dei comuni coinvolti, con l'obiettivo di andare incontro ai cittadini che si trovano a dover smaltire - a seguito della rimozione da edifici o coperture - materiale contenente amianto in matrice compatta.
''Si è proceduto ad una convenzione con un tariffario agevolato per i residenti dei Comuni del casatese, allo scopo di rendere più semplice per cittadini e imprese rimuovere correttamente le strutture in amianto ancora presenti nel territorio'' ha spiegato Marta Picchi, assessore all'ecologia del Comune di Casatenovo, comune capofila del progetto. ''Grazie al bando e la procedura di selezione prevista sono stati garantiti prezzi convenzionati per l'esecuzione di interventi di bonifica, rimozione e smaltimento dei materiali contenenti amianto: lastre, eternit, canne fumarie e altro ancora''.
A seguito del censimento indetto negli anni scorsi dall'Asl di Lecco, sono stati parecchi i cittadini del territorio ad aver segnalato - attraverso l'apposita procedura - l'eventuale presenza del pericoloso materiale presso le proprie abitazioni, terreni o edifici di proprietà. E proprio in considerazione del passaggio successivo, che è appunto lo smaltimento dell'eternit, i comuni (Barzago, Barzanò, Bulciago, Casatenovo, Cassago, Cremella, Monticello, Sirtori, Viganò) hanno pensato a un'iniziativa per poter ridurre i costi di questa operazione, che essendo svolta da aziende specializzate rischia di risultare ingente in termini di spesa. Una circostanza che potrebbe favorire l'abbandono del materiale sul territorio, causando un duplice danno: ambientale e sanitario. Un fenomeno che purtroppo si riscontra spesso sul nostro territorio, costringendo le amministrazioni comunali o peggio incolpevoli cittadini, a farsi carico dei costi per lo smaltimento del materiale abbandonato da ignoti.
''Confidiamo che questo strumento possa riscontrare l'interesse di cittadini ed imprese e favorire il corretto smaltimento di amianto'' ha concluso l'assessore Picchi.

Tutti i riferimenti per chi fosse interessato si possono trovare sul sito del Comune all'indirizzo:

http://www.comune.casatenovo. lc.it/ufficio-ecologia-portalecultura/1872- smaltimento-amianto
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco