Scritto Mercoledý 25 ottobre 2017 alle 17:52

30 anni fa/28: rapine e aggressioni riempiono le cronache. A Casatenovo e Missaglia tiene banco la sicurezza stradale

Sul finire del mese di ottobre 1987 si registra un gravissimo fatto di cronaca a Barzago. Quattro giovani vengono arrestati dai carabinieri con l'accusa di aver aggredito e picchato selvaggiamente il sacrestano della parrocchia di San Bartolomeo. Dopo aver bussato alla porta del sessantenne spacciandosi per il falegname, un individuo con il volto coperto da passamontagna, armato di coltello e mattarello, percuote senza pietà il barzaghese derubandolo di circa mezzo milione di lire, appena ritirate in banca. Le indagini, affidate ai carabinieri della stazione di Cremella, consentono di stringere il cerchio intorno ai quattro giovani, due dei quali vengono però scarcerati qualche giorno più tardi, in mancanza di gravi indizi di colpevolezza nei loro confronti. Una brutale aggressione che, a detta degli inquirenti, sarebbe scaturita dalla necessità di acquistare sostanze stupefacenti, di cui tutti e quattro i ragazzi - di età compresa fra i 19 e i 26 anni - sarebbero dipendenti.

Il convegno sulla Città Brianza. Da sinistra Giliola Sironi, Giovanni Maldini e Giuseppe Resinelli

Sono ancora una volta i militari della stazione cremellese ad arrestare un giovane residente a Casatenovo, ritenuto l'autore - due anni prima - di una violenta rapina in villa a Monguzzo, nell'erbese, ferendo con un colpo di pistola alla tempia la proprietaria dell'abitazione. Il 25enne residente a pochi passi dalla parrocchia di San Giorgio viene quindi arrestato per tentato omicidio e rapina. I carabinieri sono ora sulle tracce del complice che insieme a lui, ha partecipato all'aggressione culminata nel ferimento di una madre di famiglia di 46 anni.
Cambiamo decisamente argomento parlando di viabilità. A Missaglia tiene banco il problema della sicurezza sulle strade. I residenti del Condominio Boschetto, che si affaccia sulla provinciale 54 a Bariano, puntano il dito contro la pericolosità dell'arteria e inviano al Comune una lettera nella quale chiedono di prendere provvedimenti concreti: in parole povere un marciapiede e qualche lampione in più che possa migliorare il sistema di pubblica illuminazione. A Casatenovo nel frattempo, la giunta delibera l'installazione di due semafori pedonali in Via Roma, accogliendo la richiesta dei residenti che - analogamente a quanto avvenuto a Missaglia - si erano scagliati contro le condizioni di insicurezza che caratterizzano la Santa (strada provinciale 51) nel tratto compreso tra le località Modromeno e Fermata. Un intervento tampone, in attesa di provvedimenti che dovrà assumere la Provincia, titolare dell'arteria. Raccolta firme anche al mercato per la mancanza di servizi igienici: in municipio viene protocollata una petizione sostenuta da ambulanti e avventori.

Il coro polifonico di Santa Felicita

Il sindaco Giovanni Maldini intanto, prosegue dritto nel progetto per l'attuazione della sua ''Città Brianza''. Oltre cento persone - tra sindaci e amministratori pubblici - partecipano infatti al convegno promosso dal primo cittadino casatese per illustrare il ''sogno nel cassetto'' di un territorio che possa fare gioco di squadra, affrontando in maniera sinergica le tematiche sovracomunali. ''Unirsi per poter sopravvivere, salvaguardando ciascuno la propria identità'' il motto del sindaco di Casatenovo, affiancato dall'assessore provinciale Giliola Sironi e da Giuseppe Resinelli, presidente del Comprensorio lecchese.
Intanto in paese si celebra il ventennale del Coro parrocchiale Santa Felicita con una serie di concerti in tutto il territorio e un disco. A chiudere questo ciclo di eventi, l'esibizione ''in casa'', ovvero nella chiesa di San Giorgio. A Missaglia invece, va in scena la terza edizione del concorso di pittura organizzato da Pietro Redaelli e Adriano Casiraghi. Un altro successo di pubblico e critica, grazie anche alla presenza del celebre artista Aligi Sassu, ospite d'onore della kermesse.

Amministratori e artisti immortalati durante il premio ''Missaglia in pittura''

Chiudiamo con Monticello dove il sindaco - nonchè presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi - Vittorio Cazzaniga chiede alla Provincia lo stanziamento di 800mila euro necessari al completamento dei lavori presso la scuola superiore per poter realizzare nuove aule, laboratori e spazi necessari alla didattica. In caso di diniego da parte dell'amministrazione comasca, il prmo cittadino ha annunciato che busserà alle porte di Regione Lombardia.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco