Scritto Domenica 04 marzo 2018 alle 12:41

Affluenza ore 12: per la Camera alle urne il 22%, per la Regione il 21%. Il tagliando ha rallentato le operazioni

Paderno

CAMERA DEI DEPUTATI

Il 22% degli elettori alle 12 si è recato a votare per scegliere i rappresentanti per la Camera dei deputati.
Nel capoluogo ha votato il 21,33%, il 21,05 a Mandello del Lario e il 21,55 a Malgrate. Affluenza elevata a Bellano rispetto alla media con il 27,07% mentre a Calolziocorte ci si è fermati al 23,01%. 24,64% a Valmadrera. Scendendo a sud della provincia troviamo Merate con il 20,12%, Robbiate fermo al 19,99% e Calco al 17,71%, ben al di sotto della media mentre Imbersago svetta con il 26,18%.
Spaziando nel circondario a ovest, a Casatenovo gli aventi diritto al voto che hanno già espresso la loro scelta sono stati il 24,49%. Svetta Bulciago con il 26,08%, Civate invece registra appena il 15,41% mentre Dolzago è fermo al 19,02%. Bene anche il dato di Monticello, superiore alla media provinciale, con 24,45% così come Viganò al 26,59% mentre Oggiono è in linea con il 21,62%
PER VISUALIZZARE LE AFFLUENZE NEGLI 86 COMUNI LECCHESI, CLICCA QUI.

Barzanò


Vagreghentino


CONSIGLIO REGIONALE
Alla prima rilevazione delle 12 nel lecchese ha votato il 21.20% degli aventi diritto al voto. La provincia in cui l'affluenza è stata più alta è quella orobica (22.74%) con Bergamo patria del candidato presidente Giorgio Gori. A Varese "casa" dello sfidante Attilio Fontana ha votato il 18.97% degli elettori chiamati alle urne.
Da noi, punta massima a Taceno (28.29%) e, al rovescio, minima presenza a Carenno (13.88%).
A Lecco città, dove in alcuni seggi in mattinata si sono registrate delle code, hanno già espresso la propria preferenza il 20.47% degli aventi diritto, a Calolzio il 22.16%. Restando nelle città più grosse, la percentuale sale a Casatenovo, ben sopra la media provinciale (24%). Non si raggiunge il 20% invece a Merate, con l'affluenza ferma a 5 ora dell'apertura dei seggi, al 19.44%, quota più bassa rispetto perfino alla media lomarda (19.92%), a sua volta ben superiore rispetto a quella registrata in Lazio, unica altra regione chiamata al voto (16.535).
PER VISUALIZZARE LE AFFLUENZE NEGLI 86 COMUNI LECCHESI, CLICCA QUI.

 


 

Le lunghe code al seggio di Calco

Rallentamenti si sono registrati a causa dell'applicazione del tagliando antifrode che, chiaramente, ha costretto i presidenti di seggio a impiegare qualche minuti in più per le operazioni di verifica di corrispondenza tra il codice e la scheda consegnata all'elettore.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco