Scritto Luned́ 23 dicembre 2019 alle 08:12

Castello B.za: presepe vivente e mercatini con tanti espositori

Dopo i centottanta partecipanti alla cena di Natale, nella serata di sabato 21 dicembre, anche i mercatini natalizi di Castello Brianza di domenica hanno avuto un buon riscontro con molti visitatori.

Il gruppo degli amministratori comunali presenti al pomeriggio

Nel piazzale intitolato a Monsignor Gallizia sono stati una trentina gli espositori presenti con le proprie bancherelle dall'apertura del mercato nelle prime ore del mattino. Quasi il doppio rispetto alle edizioni degli anni passati. Segno tangibile che il lavoro svolto negli scorsi mesi dall'amministrazione comunale per rilanciare questo evento ha dato dei risultati. «È stato - ha spiegato il vicesindaco Mario Pirovano - un buon successo come numero di espositori, di associazioni e commercianti presenti. Una giornata positiva. Il lavoro fatto ha avuto un grandissimo successo».


Oltre ai prodotti presenti sulle bancherelle, tutti di carattere artigianale o locale, ad attrarre un pubblico numeroso è stato anche lo show cooking del pomeriggio e i diversi appuntamenti per i bambini realizzati nel vicino oratorio.

Oltre al vicesindaco Pirovano, erano presenti all'evento altri amministratori comunali, fra cui l'assessore Elena Formenti. Tutti hanno elogiato il lavoro svolto dalle associazioni e dai volontari comunali in questa due giorni ricca di eventi natalizi. In particolare, grazie ai numerosissimi partecipanti alla cena di Natale, l'amministrazione comunale sarà in grado di acquistare fin da subito i due defibrillatori automatici (Dae) per i quali la cena rappresentava un'occasione di raccolta fondi. «Con il ricavato della cena - ha chiarito Pirovano - probabilmente si riuscirà a installare entrambi i defibrillatori. Uno vicino il palazzo comunale e uno vicino alla chiesa di Brianzola».

Al termine del pomeriggio si è svolto il presepe vivente. La rappresentazione ha preso il via dal piazzale retrostante il mercatino e, salendo nel centro del paese, è giunta alla chiesetta di San Donato. Durante il percorso sono state realizzate alcune soste con dei figuranti come falegnami, fornai, fabbri e soldati romani che hanno contribuito a ricreare il clima caratteristico del presepe. Giunto all'oratorio di San Donato, dove si sono raggruppati diverse decine di cittadini, l'evento è proseguito con dei canti natalizi.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco