Scritto Mercoledý 25 marzo 2020 alle 14:40

CE LA FAREMO!

C'era un tempo in cui mi sentivo invincibile, mi bastava avere lo smartphone in mano e nulla temevo.
C'era un tempo in cui vedevo alla tv ponti crollare e fiumi esondare travolgendo tutto e tutti... subito mi affrettavo a cambiare canale.
C'era un tempo in cui persone morivano nei bombardamenti e altre in mare, ma nonostante mi sforzassi, non sentivo rumore di bombe scoppiare e nemmeno le ultime urla prima di scomparire sotto il pelo dell'acqua.
C'era un tempo in cui la terra tremava e le case si sbriciolavano diventando la tomba di chi ci abitava, ma alzando lo sguardo vedevo il soffitto ancora integro e la cosa mi rincuorava.
Poi un giorno mi dissero di non uscire di casa, un nemico invisibile si aggirava tra di noi seminando morte. Dopo aver messo a malincuore il mio smartphone nel cassetto, mi ritrovai a disegnare arcobaleni, a cantare sui balconi e a pregare.
"È tutto finito, il nemico è sconfitto, vinto, battuto" ci dissero finalmente un giorno; allora mi affrettai ad aprire quel cassetto, il mio smartphone era ancora lì e tutto sembrava tornato come prima... o quasi!
Luigi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco