Scritto Giovedý 16 aprile 2020 alle 09:35

L'ATS assegna a quattro cliniche private la sorveglianza attiva dei pazienti usciti dagli ospedali pubblici a 150 euro al giorno

Il dr.Silvano Casazza
Mentre rallenta la pressione sugli ospedali pubblici che hanno condotto la durissima battaglia contro il Covid 19 - a Merate sembra vi siano ancora tre letti di terapia intensiva liberi - ecco che scendono in campo le cliniche private per effettuare il servizio di sorveglianza attiva. Cioè l'assistenza post ricovero ospedaliero per pazienti che ancora non possono tornare al domicilio. L'Agenzia di Tutela della Salute "Brianza" guidata da Silvano Casazza (Forza Italia) ha approvato una delibera con la quale assegna a quattro cliniche private il compito di ospitare i pazienti in sorveglianza attiva. Un quinto incarico è andato alla OSA Cooperativa sociale di lavoro che svilupperà l'incarico all'interno degli ospedali di Vimercate e Giussano utilizzando 20 posti per ciascun presidio.

 

Le cliniche selezionate sono:

- Casa di Cura privata-Policlinico di Monza Spa
- G.B. Mangioni Hospital Srl di Lecco
- Istituti clinici Zucchi Spa di Monza
- Multimedica Spa - Casa di Cura Villa bianca

I contratti hanno validità sino al 30 giugno salvo proroga. Per ciascun paziente l'Istituto ospitante riceverà fino ad un massimo di 150 euro al giorno.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco