Scritto Giovedý 08 aprile 2021 alle 19:13

Oggiono: sopralluogo al cantiere per la nuova caserma dei carabinieri

Proseguono un passo dopo l'altro i lavori sulla nuova caserma dei Carabinieri di Oggiono. Alla fine del mese di marzo è terminata l'installazione dei serramenti sulla struttura che ospiterà gli uffici. Un passaggio che obbligatoriamente andava portato a compimento prima di procedere alla realizzazione degli impianti interni. Differentemente l'installazione degli apparati tecnici sarebbe stata esposta a furti o danneggiamenti da parte di vandali.
Negli scorsi mesi i cittadini di passaggio nei pressi del cantiere di via Donatori del Sangue hanno potuto notare anche il cambiamento esteriore dell'edificio. Dopo la realizzazione del cappotto per l'isolamento termico sono state installate le grondaie per lo scolo delle acque piovane ed è stata realizzata la finitura delle facciate con l'imbiancatura.

L'edificio che ospiterà la caserma dei carabinieri con gli uffici

Come è noto, le vicende della nuova caserma dell'Arma proseguono da diversi anni, fra non poche difficoltà. La posa della prima pietra era avvenuta nel marzo del 2010. Da lì una serie di vicissitudini di carattere contrattuale e legale, oltre che di finanziamento delle opere, hanno rallentato i lavori di realizzazione delle due strutture.
Nella giornata di giovedì 8 aprile è stato realizzato un sopralluogo che ha coinvolto le aziende, i tecnici e i progettisti attivi nell'ultimazione della struttura che sarà destinata agli uffici. Presente anche il sindaco di Oggiono Chiara Narciso. Pur non avendo il comune "voci in capitolo" nella realizzazione dell'opera, se non per garantire la copertura di alcuni costi legati alle fasi progettuali, l'Amministrazione comunale ha lavorato, fin dal suo insediamento, per favorire il coordinamento fra gli attori coinvolti e giungere al completamento della struttura.
In particolare, durante l'incontro di giovedì pomeriggio, sono state prese in considerazioni alcuni varianti richieste che comporteranno delle modifiche ai lavori di finitura degli impianti interni. Lavori che dovrebbero riprendere già dalla prossima settimana con il completamento degli impianti tecnici, fra i quali le caldaie e l'installazione di alcuni parapetti.
Nel frattempo, durante gli scorsi mesi il Provveditorato alle Opere Pubbliche ha provveduto a realizzare l'affidamento dei lavori di completamento della seconda palazzina. L'edificio, retrostante a quella in fase di ultimazione, ospiterà gli alloggi del personale. Per il suo completamento il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva previsto un appalto del valore di 921mila euro. Le opere sono state successivamente affidate al ribasso per un valore di 554mila euro. Il contratto con l'azienda vincitrice è già stato siglato.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco