Scritto Mercoledì 05 maggio 2021 alle 11:22

PM 10: l’aria torna pulita con rari superamenti della soglia di 50 μg/m3 . Merate maglia nera con 37 giorni oltre il limite

Come ogni anno, quest’anno più dei precedenti, con l’arrivo della primavera le polveri sottili se ne vanno. I valori rilevati dall’Arpa sull’aria che respiriamo, da parecchi giorni sono classificati come “buoni” o “molto buoni”.  Nel periodo primavera-estate le PM 10 scendono sempre sotto i valori soglia. Soltanto a settembre torneranno a salire. Sarà l’Ozono, invece il fattore inquinante che ci accompagnerà dei  prossimi mesi.
Vediamo come di consueto il quadro riassuntivo di aprile e dei primi quattro mesi del 2021.

LECCHESE: Non ci sono stati superamenti del valore limite di 50 microgrammi per metro cubo rilevati dalle due centraline di città, a Valmadrera, Moggio, Calolziocorte e Mandello del Lario.

- Lecco via Amendola: la media di aprile è stata di 18,6 microgrammi per metro cubo. La punta più alta si è verificata il giorno 28 con 45. Dall’inizio dell’anno i superamenti sono stati 18.
- Lecco via Sora: media mese 18,9 con 13 superamenti dal 1° gennaio e una punta massima il primo del mese (39).
- Valmadrera: 17,6 la media del mese con 17 superamenti nel 2021. 36 il massimo rilevato il giorno 28.
- Moggio: 19,3 la media di aprile con 4 superamenti due dei quali nel mese di febbraio. Il giorno 1 la rilevazione più alta, 46.
- Mandello del Lario: l’aria è sempre sgombra da polveri sottili. La media del mese è stata di 12,1 e non si sono registrati superamenti.

CASATESE/OGGIONESE:  l’area è rilevata non da centraline ma di modelli che quotidianamente indicano il valore del PM 10 nell’aria attorno a Casatenovo. Siamo già in Brianza e i valori sono decisamente più elevati rispetto al lago.
- Casatenovo: un superamento nel mese di aprile e 27 dall’inizio dell’anno. La media del mese è stata di 22,3 microgrammi per metro cubo. Il giorno 1 superamento a quota 53.
- Barzanò: zero superamenti a aprile e 21 dal 1° gennaio. Il giorno più inquinato, come altrove è stato proprio il primo del mese con 48.
- Missaglia: un superamento a aprile e 25 dal primo gennaio. 51 microgrammi per metro cubo il giorno 1 aprile poi a scendere fino a 9 per diversi giorni. La media del mese è stata di 21,6.
- Oggiono: nessun superamento del limite di 50 a aprile e 16 dall’inizio dell’anno.  La media di periodo è risultata pari a 18,3.

MERATESE: la centralina è posta a Merate mentre i comuni attorno sono monitorati con modelli. Nel mese di aprile la situazione è migliorata anche in città, a volte la più inquinata dell’intero aggregato milanese che comprende le province di Monza, Varese, Como e Milano. Un solo superamento a aprile, il giorno 1 con 58. La media mese è stata di 26,2 ma i giorni con medie sulle 24 ore superiori alla soglia limite sono già stati 37 contro una tolleranza di 35 nell’arco dell’anno e una media annua di 40. E a settembre si ricomincia.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco