Scritto Domenica 16 maggio 2021 alle 18:25

Premio Scuola Digitale: ICS di Barzanò e Cassago sul podio provinciale

Anche quest'anno il Liceo Scientifico e Musicale "G.B.Grassi" è stata indicata come Scuola Polo Provinciale per le Province di Lecco e di Como per il Premio Scuola Digitale, promosso dal Ministero dell'Istruzione per favorire l'eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane e degli studenti nel settore dell'innovazione didattica e digitale. Il premio è giunto quest'anno alla sua terza edizione e ad arrivare in finale sono state anche alcune delle scuole primarie e secondarie, di primo e secondo grado del nostro territorio. La manifestazione prevede infatti una fase provinciale/territoriale, una regionale e una nazionale e si compone di tre sezioni, la prima riservata alle scuole del primo ciclo, la seconda alle scuole del secondo ciclo e la terza ai Centri provinciali per l'istruzione degli adulti. Le scuole possono quindi candidare progetti e iniziative, svolti o in corso di svolgimento, che propongono modelli innovativi e buone pratiche di didattica digitale integrata, anche sperimentati durante l'emergenza epidemiologica, in grado di produrre un significativo impatto sull'apprendimento delle competenze digitali, favorendo la produzione di contenuti didattici digitali e la partecipazione attiva delle studentesse e degli studenti. Poiché anche per quest'anno l'evento si è svolto mentre l'emergenza sanitaria era ancora in atto, il momento finale della premiazione è avvenuto in streaming sul canale YouTube della Scuola Polo Provinciale nelle scorse settimane. La giuria che ha decretato le scuole vincitrici del premio è stata composta da professori, esperti di didattica digitale e rappresentanti di alcune istituzioni territoriali rilevanti di entrambe le province di Lecco e Como e alla fine della presentazione di tutti i progetti in gara, a dare l'annuncio è stato il presidente, il dottor Lorenzo Leandro Pelamatti, in qualità di rappresentante del MIUR. I risultati hanno quindi decretato la vittoria dell'Istituto Comprensivo Statale di Barzanò con 9,2/10 punti tra le scuole del primo ciclo della provincia di Lecco, seguito dal secondo classificato, l'Istituto Comprensivo "Agostino di Ippona" di Cassago Brianza e dall'Istituto Comprensivo di Molteno al terzo posto. Per quanto riguarda invece le scuole del secondo ciclo della provincia, il vincitore con 9,6/10 punti è stato l'Istituto "Francesco Viganò" di Merate, seguito dal "Marco Polo" di Colico e dal "G. Bertacchi" di Lecco. Le scuole che si sono classificate al primo posto nelle rispettive sezioni e provincie rappresenteranno la Provincia di Lecco e Como nella fase regionale del Premio Scuola Digitale, oltre che a ricevere il premio da 1000 euro che potrà essere investito dagli istituti per sviluppare questi progetti di didattica digitale integrata.
Nel caso dell'istituto comprensivo di Barzanò, i ragazzi insieme ai docenti hanno realizzato un progetto di conoscenza e valorizzazione del territorio, nato dall'esigenza di ampliare i contenuti e le attività didattiche disciplinari di Tecnologia nella scuola media con le competenze legate all'insegnamento di Educazione Civica, Geografia, Arte e Storia del territorio, Matematica e Geometria. Le attività hanno avuto inizio a novembre 2020, durante il primo periodo di Didattica Digitale Integrata dell'a.s. 2020-21 con tre classi seconde della scuola secondaria di primo grado per un totale di 58 alunni. Durante i primi mesi dell'anno scolastico è stato possibile introdurre agli alunni le varie tecniche di rappresentazione grafica soffermandosi sulle proiezioni ortogonali. L'innesco al progetto è stato invece lanciato dal docente con la seguente provocazione: "Ragazzi, purtroppo la normativa vigente per l'emergenza sanitaria non permette di effettuare gite né visite sul territorio. Avrei voluto portarvi a conoscere alcuni luoghi rilevanti del nostro Comune, in modo da diventare Ciceroni per un giorno per i vostri compagni di scuola, ma in questo momento non è possibile. Come possiamo fare?". I ragazzi hanno quindi dovuto immaginare diversi scenari possibili e hanno iniziato a scattare foto, registrare video e a raccogliere delle idee per via di una web app, Tour Builder, basata su Google Earth, nella quale registrare le tappe di un percorso da seguire esclusivamente a piedi, della durata di una mattinata, che tocchi i luoghi rilevanti di ogni paese di provenienza degli alunni: ognuno ha perciò creato una sorta di tour virtuale. Il progetto è quindi in grado di rafforzare le competenze degli alunni nella deduzione di informazioni da carte geografiche e disegni tecnici, nella stima e riproduzione di oggetti in scala, nella conoscenza delle convenzioni di disegno tecnico e quotatura, nell'esplorare nuove applicazioni informatiche, nella cittadinanza digitale, nella sostenibilità e nel riconoscere i segni del tempo nella realtà che ci circonda. Per concludere, si può quindi valutare positivamente l'iniziativa e i risultati ottenuti dagli studenti delle scuole del circondario, poiché si tratta di un progetto in grado di allenare le competenze e di mettere alla prova le conoscenze teoriche dei ragazzi sfruttando le opportunità offerte dalla tecnologia, un elemento destinato con tutta probabilità a fare sempre più parte della didattica e dei metodi educativi nel loro complesso.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco