Scritto Mercoledý 09 giugno 2021 alle 17:22

Casatenovo: condannata a 1 anno e 7 mesi per una truffa online

Un anno e sette mesi, oltre al pagamento di una multa di 500 euro. E' la condanna sentenziata stamani dal giudice in ruolo monocratico del tribunale di Lecco, Martina Beggio, nei confronti di una donna classe 1974 residente a Pescara, imputata per truffa e difesa dall'avvocato abruzzese Manuel Scioli (sostituito in aula dalla collega Rachele Bonacina di Lecco).
A denunciare C.C. (queste le iniziali dell'imputata ndr) un giovane di Casatenovo che aveva pubblicato su un noto portale di compravendite online, un annuncio per la vendita di un'automobile; annuncio al quale aveva appunto risposto la donna, manifestando il proprio interesse.
''Il giorno dopo mi avrebbe inviato un acconto di mille euro attraverso un'operazione allo sportello postale'' ha raccontato stamani in aula la vittima, presentatasi poi dai carabinieri per sporgere la denuncia-querela. ''Era lei che mi guidava nelle operazioni, che ho eseguito con il mio bancomat. Mi sono accorto troppo tardi che invece che ricevere un accredito in conto, ero stato io ad inviarle il denaro".
Fatti avvenuti nell'aprile del 2019, per i quali quest'oggi il pubblico ministero d'udienza Caterina Scarselli ha chiesto una condanna a un anno e 500 euro di multa, ritenendo provata la responsabilità penale della 47enne, ai quali i militari erano arrivati grazie all'attività investigativa portata avanti.
Al termine della camera di consiglio, il giudice Beggio ha irrogato invece una pena ben più severa.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco