Scritto Giovedý 28 aprile 2022 alle 13:25

Sirtori: i costi ''lievitano'' per il Comune che aumenta l'Irpef. Vivace discussione in Aula

Particolarmente discusso nella serata di martedì 26 aprile a Sirtori il punto riguardante la modifica delle aliquote relative all'addizionale Irpef, la tassa sul reddito. Ad illustrare la rimodulazione attuata è stato l'assessore al bilancio Ferruccio Oldani che ha spiegato come, a seguito della modifica degli scaglioni a livello nazionale - che sono passati da essere cinque a quattro - è stato necessario riflettere su come procedere nel determinare le aliquote.
A questo proposito lo scaglione che comprende i redditi annui da 55 ai 75 mila euro è stato cancellato e nell'ottica del pareggio di bilancio la maggioranza sirtorese ha ritenuto necessario aumentare di una certa percentuale le aliquote per sopperire ai costi delle materie prime (come gas ed elettricità) che sono aumentati drasticamente per il Comune.

Da sinistra il vicesindaco Paschetto, il sindaco Rosa, il vice segretario dr.ssa Tresoldi e l'assessore Oldani

Più nello specifico, come ha spiegato Oldani, l'idea della maggioranza è la seguente: per i cittadini con un reddito fino ai 15 mila euro, le aliquote passeranno dallo 0.5 allo 0.6% - con un aumento annuo intorno ai 15 euro-, mentre per coloro che hanno un reddito annuo dai 15 ai 28 mila euro l'aumento sarà dallo 0.6 allo 0.7%, pari a circa 25 euro annui.
I contribuenti che dichiarano invece un reddito pari o inferiore ai 50 mila euro, arriveranno a pagare lo 0.75% (mentre prima lo 0.7). Da ultimo la categoria con reddito più alto, ovvero superiore ai 50 mila euro, subirà un lieve aumento, in quanto la percentuale massima della aliquote imposta dallo Stato è pari allo 0.8%; in questo modo subiranno un aumento annuo di circa 51 euro.
Una volta illustrata la proposta è toccato alla minoranza Insieme per Sirtori commentare la scelta politica dell'amministrazione del sindaco Matteo Rosa. A questo proposito si è detto contrario il capogruppo Paolo Negri, parlando anche a nome dei colleghi Sawadogo e Pozzi.
''Queste modifiche comporteranno un aumento significativo della tassazione comunale, che equivale ad una maggiore entrata di 84 mila euro'' ha affermato l'esponente dell'opposizione, secondo il quale la maggioranza avrebbe preso una decisione scorretta, andando a ''mettere le mani nelle tasche dei sirtoresi''. ''I cittadini non saranno sicuramente d'accordo con la decisione che avete preso e io mi schiero totalmente contro'' ha continuato.

A sinistra i consiglieri di minoranza Sawadogo, Pozzi e Negri

Di tutt'altra opinione l'assessore Oldani, che ha sostenuto che - guardando gli aumenti in termini assoluti e non percentuali - l'incremento per le fasce sotto i 15 mila euro si aggirerebbe intorno all'euro al mese.
''C'era un buco da coprire e sinceramente non avevamo altra scelta se non agire in questo modo. Abbiamo fatto del nostro meglio per i cittadini di Sirtori'' ha continuato l'assessore al bilancio.
Nonostante ciò, il consigliere Negri ha sostenuto la posizione della minoranza che, compatta, ha votato contro la rimodulazione delle aliquote, mentre la maggioranza si è espressa a favore.
S.L.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco