Scritto Sabato 28 maggio 2022 alle 08:46

Missaglia: l'ultimo consiglio del 2°mandato Crippa si chiude con il rendiconto del 2021

Ultima seduta di consiglio per l'amministrazione comunale guidata da Bruno Crippa prima delle nuove elezioni previste per il 12 giugno che vedranno un cambio all'interno della lista ''Più Missaglia''; sarà infatti Paolo Redaelli il candidato sindaco della formazione oggi alla guida del Comune, con Paolo Maggioni per ''Centrodestra Unito'' e Chiara Camozzi per ''La Terza Lista''.
Nel corso della seduta ampio spazio è stato dedicato all'approvazione del rendiconto di bilancio per l'anno appena trascorso. Come ha spiegato l'assessore al bilancio Luigi Magni, anche il 2021 è stato un anno travagliato come il precedente, soprattutto a causa dell'aumento delle spese in alcuni settori, come gas e luce.

La giunta missagliese. Da sinistra gli assessori Paolo Redaelli, Donatella Diacci,
il segretario Valerio Esposito, il sindaco Bruno Crippa, gli assessori Laura Pozzi e Luigi Magni


Al 31 dicembre dello scorso anno l'avanzo di bilancio era pari a 1 milione e 162 mila euro, composto al suo interno anche da avanzi degli anni precedenti non utilizzati. Di questa cifra, circa 396 mila euro sono la parte da accantonare e 175 mila euro sono invece la parte vincolata. A conti fatti, quindi, il saldo libero si aggira intorno ai 565 mila euro.

L'assessore Luigi Magni

''Il nostro bilancio sta a simboleggiare un lavoro che è stato fatto bene nel corso degli ultimi anni e sono molto contento del risultato'' ha affermato il primo cittadino Crippa. Anche il vicesindaco Laura Pozzi ha voluto comunicare al consiglio informazioni riguardanti spese e numeri per quanto concerne il diritto allo studio e non solo. Come ha spiegato l'amministratrice, negli ultimi due anni le richieste e i bisogni all'interno della comunità sono cambiati radicalmente e i numeri ne sono la prova: se nel 2019 erano 44 le famiglie che utilizzavano il servizio dello sportello psicologico, ad oggi il numero di accessi è pari a 132. Gli assegni destinati ai nuclei famigliari sono passati da essere 27 nel 2019 a 28 ad oggi e le famiglie multiproblematiche hanno visto un aumento molto forte, passando dalla cifra di otto a sessantaquattro.

I consiglieri Veronica Rovelli e Rossano Casiraghi

''La pandemia ci ha spinti a prestare ancora più attenzione alle situazioni problematiche in paese. Abbiamo notato un grande aumento per quanto concerne il fenomeno della sofferenza nei giovani e anche negli anziani, che hanno bisogno di supporto'' ha continuato Pozzi.
Per quanto riguarda invece l'emergenza alimentare che si è diffusa nell'era del covid, il vicesindaco ha ricordato al consiglio che nel 2020-21 il Comune di Missaglia ha ricevuto una cifra pari a 154 mila euro per aiutare le famiglie in difficoltà. Con questi soldi l'amministrazione ha deciso di acquistare buoni pasto per ristorare le famiglie: 90 mila euro sono stati utilizzati per i buoni nei supermercati, 21 mila euro sono stati destinati alla Caritas per i pacchi alimenti e - tra le altre spese - 20 mila euro sono stati depositati presso la Fondazione comunitaria lecchese.

Al centro l'assessore e vicesindaco Laura Pozzi

Come ha spiegato Pozzi, però, non è stata utilizzata l'intera cifra e al momento l'idea è quella di aiutare coloro che ne avessero bisogno anche per quanto concerne l'aumento delle spese delle bollette di luce e gas.
La maggioranza, al termine dell'esposizione, si è detta a favore dell'approvazione del rendiconto, mentre la minoranza - rappresentata da Veronica Rovelli e Rossano Casiraghi - si è astenuta.
Infine, spazio alla comunicazione del sindaco Crippa che ha informato il consiglio di un prelievo dal fondo di cassa pari a 3500 euro, che verranno utilizzati per l'impianto di riscaldamento del palazzetto dello sport comunale in seguito ad alcuni problemi di funzionamento.

La seduta si è conclusa con il ringraziamento del primo cittadino, che si è voluto congratulare con tutti i consiglieri comunali per il lavoro svolto negli ultimi cinque anni. ''Ho fatto del mio meglio sia per il paese sia per garantire dialogo e un dibattito serio in consiglio'' ha concluso Crippa, tra gli applausi dei colleghi.
S.L.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco