Scritto Mercoledý 21 settembre 2022 alle 15:54

Maresso: il 23/09 i funerali di Casiraghi, il 45enne vittima del sinistro di Garbagnate

L'autorità giudiziaria ha concesso stamani il nulla osta per il rilascio della salma alla famiglia. Si terranno dunque venerdì mattina a Maresso di Missaglia le esequie funebri di Davide Casiraghi, il 45enne vittima del tragico sinistro stradale avvenuto nel primo pomeriggio di ieri a Garbagnate Monastero.
L'uomo stava percorrendo Via Europa in sella alla sua motocicletta Yamaha Tdm, quando è rimasto coinvolto nel violento scontro con una vettura che esattamente in quegli istanti si stava accingendo a completare la manovra di svolta per accedere alla proprietà dell'azienda Novacart.

Per cause ancora al vaglio degli agenti della Polstrada di Lecco - intervenuti sul posto per gli accertamenti del caso finalizzati a ricostruire l'esatta dinamica del sinistro - l'impatto tra i due veicoli, che provenivano da opposti sensi di marcia, è stato inevitabile.
Disarcionato dalla due ruote, forse nel tentativo di evitare l'ostacolo, Casiraghi sarebbe finito contro la parte destra della Mini Countryman condotta da una sessantenne alle dipendenze della ditta garbagnatese. Un urto violento che gli ha causato un grave trauma toracico, con conseguenze drammatiche. Illesa invece, seppur sotto choc, la conducente dell'auto di colore bianco.

Immediata la chiamata ai soccorsi portatisi in Via Europa con più mezzi via terra supportati dall'elisoccorso alzatosi in volo da Milano; da subito infatti, le condizioni di Casiraghi sono apparse molto serie. Sottoposto alle prime cure direttamente sul posto, il 45enne è stato poi accompagnato all'ospedale Fatebenefratelli di Erba dove ne è stato constatato poi il decesso. Troppo gravi le ferite rimediate nel sinistro, avvenuto mentre il missagliese stava guadagnando la via che lo avrebbe probabilmente condotto nella sua Maresso, dove viveva con la moglie Daniela e la figlia dodicenne. Originario del centro paese - dove ancora oggi vive la mamma Graziella - Casiraghi dopo le nozze si era trasferito nella frazione missagliese, in località Borromeo per la precisione, non lontano dalla scuola La Traccia.

Dopo un'iniziale esperienza come dipendente amministrativo in un'azienda di Via 1°Maggio, una decina di anni fa il 45enne aveva deciso di cimentarsi in un'avventura professionale tutta nuova, gestendo insieme alla moglie un'agenzia - con sede a Merate, nei pressi dell'ospedale Mandic - che si occupa del reclutamento di badanti e operatori sanitari. Tante le persone conosciute e assistite in questi due lustri di attività dal missagliese, la cui esistenza è terminata in maniera inaspettata ed improvvisa in una giornata che sembrava uguale a tante altre, scandita dagli impegni professionali e familiari, ma che invece si è rivelata a dir poco tragica.

I funerali di Casiraghi si terranno venerdì mattina alle ore 10 nella chiesa dei Santi Faustino e Giovita in frazione Maresso, preceduti dalla recita del rosario. La salma sarà composta per l'intera giornata di giovedì presso la sala del commiato in Piazza Libertà a Missaglia.
Oltre alla moglie, alla figlia e alla mamma, il 45enne lascia anche il fratello Emanuele, noto in paese per il suo impegno politico passato nelle fila del locale circolo PD.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco