Scritto Venerd́ 17 settembre 2010 alle 16:40

Sirone: esposto in chiesa un corcifisso ligneo del '500

E' in esposizione in questi giorni accanto all'altare della chiesa "San Carlo" di Sirone l'antico crocefisso ligneo della parrocchia, un'opera unica risalente al XVI secolo recentemente restituita allo splendore originario grazie a un'attenta opera di restauro.




Nel 2007, beneficiando di un bando indetto dalla Fondazione Provincia di Lecco, la parrocchia avviò i lavori di restauro dell'antica opera lignea, le cui origini si perdono nei secoli. Dopo attenti esami, condotti dalla responsabile territoriale della Soprintendenza per i Bene e le Attività Culturali dott.ssa Ede Palmieri, la manifattura del crocefisso è stata ricondotta attorno all'anno 1500, probabilmente per opera di uno scultore locale stante la somiglianza con altre opere simili rinvenute tra il lecchese, la Valsassina e la Valtellina.
Per secoli il crocefisso fu esposto all'interno della chiesa parrocchiale sino al 1800, quando a seguito degli inevitabili segni del tempo l'opera venne grossolanamente restaurata con ampio uso di stucchi e gesso, falsando inevitabilmente le forme e la fisionomia del Cristo inchiodato sulla Croce.




Nel 2007 furono quindi avviati i lavori di recupero dell'opera che, avvalendosi dell'esperienza della ditta Luzzana di Civate, riportarono in luce gli antichi lineamenti e le forme scolpite nel legno, restituendo ai parrocchiani in tutto il suo splendore un raro pezzo di arte lecchese del XVI secolo.
In occasione della festività dell'Esaltazione della Croce l'opera è stata solennemente esposta accanto all'altare della chiesa di San Carlo, mentre per il resto dell'anno liturgico rimarrà visibile come di consueto ai parrocchiani accanto al confessionale.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco