Scritto Marted́ 21 settembre 2010 alle 15:52

Missaglia: lutto per l'alpino Mario Besana. Partecipò ad un viaggio solidale in Russia

Mario Besana
Un alpino umile, dal cuore buono. Così la comunità missagliese ricorda Mario Besana, il 78enne scomparso nei giorni scorsi a seguito di un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo.
Originario di Missagliola, Besana viveva in una corte di Via Garibaldi insieme alla sorella Carolina.
In paese era conosciuto soprattutto per il suo impegno tra le fila degli alpini. Assiduo frequentatore della baita di Via Papa Giovanni, Mario Besana nel 1993 aveva partecipato all'Operazione Sorriso. Una sorta di spedizione organizzata dalle penne nere della nazione per costruire un asilo infantile a Rossosch, in Russia.
Un viaggio importante, cui parteciparono centinaia di alpini dell'Italia intera.
Besana prese parte al terzo turno della spedizione, dal 1° al 15 maggio 1993 e per questa sua partecipazione venne insignito di una medaglia d'oro che orgogliosamente teneva sul suo cappello alpino.
Aveva deciso di unirsi al gruppo diretto in Russia anche grazie alla professione di muratore, che Mario Besana ha svolto sin da giovanissimo.
Un viaggio che aveva brevemente raccontato anche alla missagliese Marisa Brivio, nel libro "L'infinito oltre l'orizzonte".


Due immagini dell'Operazione Sorriso in Russia



"Mio fratello era una persona molto attiva - ci ha spiegato Carolina Besana - sino a qualche ora prima dell'improvviso malore che lo aveva colpito due settimane fa eravamo stati in giro a passeggiare. Era molto legato ai suoi compagni alpini, ma gli piaceva anche coltivare l'orto e guardare lo sport alla televisione".
I funerali di Mario Besana si svolgeranno mercoledì 22 settembre alle ore 10 presso la Basilica San Vittore di Missaglia.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco