Scritto Sabato 26 febbraio 2011 alle 09:27

Villa Greppi deve restare patrimonio pubblico che metta al centro la cultura a servizio dei cittadini

Le forze politiche della coalizione di centro-sinistra che governa Casatenovo, in previsione del rinnovo del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Brianteo di Villa Greppi, concordano sui punti che seguono e li sottopongono al Sindaco ed al Gruppo Consiliare:

1. ritengono che il nuovo Consiglio di Amministrazione debba perseguire con ferma determinazione gli scopi statutari del Consorzio che designano Villa Greppi quale luogo di formazione e promozione culturale;
2. a tal fine considerano inderogabile il recupero della Villa e, consci delle attuali difficoltà economico-finanziarie degli Enti Pubblici, valutano importante la collaborazione dei privati, fermo restando il mantenimento della Villa a patrimonio pubblico;
3. ritengono che gli Amministratori del Consorzio - anche in virtù della sua storica collocazione a cavaliere delle due Province di Milano e Como ( oggi, rispettivamente, Monza e Lecco ) che fin dalle origini lo qualifica come significativa espressione
istituzionale della "Brianza" complessivamente intesa - debbano rivendicarne la partecipazione formale o comunque operativa al "Distretto Culturale della Brianza", già creato e finanziato da Fondazione Cariplo, al fine di favorire lo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio, attraverso la valorizzazione del suo patrimonio storico, artistico e monumentale, cercando di convertire i programmi di ordine culturale da "attività onerose" in termini di risorse impiegate per la loro promozione in "attività proficue", come fonte di sviluppo e di coesione sociale;
4. chiedono l'impegno a sostenere e promuovere la "Civica Scuola di Musica" che, da oltre 20 anni risponde, in termini qualificati, alla domanda di cultura musicale che il territorio esprime, sviluppando, altresì - al di là della formazione tecnico-musicale in senso stretto - un ruolo educativo, di impegno alternativo e di valorizzazione della creatività dei giovani, intesa come miglior antidoto ad ogni forma di disagio.
In tal senso, valutano positivamente il recente avvio della Scuola di Teatro, presso il  Consorzio. Invitano, altresì, i futuri Amministratori dello stesso a sviluppare un'azione di pubblicizzazione di tali "scuole d'arte" che eventualmente faciliti azioni di fund-raising, dirette a conservare accessibili le rette di partecipazione ai corsi alla generalità dei cittadini e delle loro famiglie;
5. alla luce degli importanti compiti che il Consorzio sarà chiamato ad assumere nei prossimi anni, invitano il Sindaco e la Giunta a mantenere - anche in ragione del ruolo fondativo di cui Casatenovo, a suo tempo, si fece carico per la sua costituzione - nel Consiglio di Amministrazione, una rappresentanza del nostro Comune che, tra l'altro, nell'ultimo
quinquennio, ha garantito un notevole e positivo contributo ai suoi lavori, grazie alla competenza, alla serietà ed alla passione del consigliere Carlo Brambilla.

Le segreterie politiche casatesi di:
Partito Democratico
SDI
Sinistra Ecologia Libertà
Rosa per l'Italia
Forze politiche di centro-sinistra di Casatenovo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco