Scritto Venerdì 15 aprile 2011 alle 15:51

Barzanò, San Feriolo - viabilità

L'amministrazione comunale di Barzanò ha diffuso un volantino sui lavori in corso a San Feriolo, cercando così di tamponare la falla di voti ormai persi in frazione, in previsione delle prossime elezioni. Come d'incanto è apparso un notevole spiegamento di uomini e mezzi al fine di rimediare alla contorta soluzione dei sensi unici che si è ritorta contro chi l'aveva pensata a tavolino. Se non fossimo stati sotto elezioni, avrebbero temporeggiato mesi e mesi rimpallandosi le responsabilità: dipende dalla provincia, dalla regione, dall'Europa… E che dire dell'imprudente affermazione che la passerella pedonale sulla roggia avrebbe "consentito di creare un percorso sicuro e piacevole": qui o è mancanza di senso della realtà, o è malafede. La consideriamo una battuta infelice. È talmente "sicuro e piacevole" il percorso, che la stessa amministrazione ha messo dei cartelli che invitano a prestare attenzione in caso di gelo. Da novembre a febbraio il "percorso sicuro e piacevole" si trasferisce in strada, nel buio e tra gli schizzi delle pozzanghere sui pantaloni. In cima alla rotonda le piastrelle sono delle vere trappole scivolose, ma per chi cerca di convincere se stesso "che l’insieme degli interventi messi in atto abbia contribuito ad un miglioramento del livello generale di vivibilità nella frazione", è difficile capire di cosa stiamo parlando, a meno che non si intenda proprio arrivare al suicidio politico: ce ne andiamo non perchè non abbiamo operato ma perchè non ci capiscono. Ci auguriamo infine che la promessa secondo cui "prossimamente partiranno i lavori di realizzazione dei percorsi pedonali lungo il tratto iniziale di via dei Mille connessi al Piano Brianza 2" non sia l'ennesima boutade elettorale perchè per raggiungere il centro paese a piedi occorrono ancora gli stivali d'inverno e la mascherina d'estate.
Ambrogio N.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco