Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 270.330.904
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 05 dicembre 2016 alle 22:24

Missaglia: crisi, dalla ''Magni Dario & C srl'' ricorso per l'ammissione al concordato

La sede della Magni Dario srl
La crisi che negli ultimi anni ha messo in ginocchio il settore edile, sembra aver colpito un'altra storica realtà del territorio. Si tratta della Magni Dario & C. srl di Missaglia, specializzata nell'autotrasporto di merci per conto terzi e nel commercio all'ingrosso e al minuto di laterizi e materiale per l'edilizia, oltre che in appalti per ristrutturazioni e nella vendita di combustibili.
Le difficoltà del settore, unite al mancato incasso di crediti da parte di alcuni importanti clienti, avrebbero infatti contribuito a generare una situazione di empasse dalla quale tuttavia l'azienda con sede in località Bariano ritiene di poter uscire mediante una profonda ristrutturazione organizzativa. A questo proposito - come facilmente rilevabile consultando il sito del tribunale di Lecco - lo scorso 11 novembre la società, rappresentata dall'avvocato Roberto Corbetta, ha depositato un ricorso per l'ammissione alla procedura di concordato preventivo con continuità aziendale.
Il piano richiesto dai ''vertici'' del foro lecchese - in particolare dal giudice Dario Colasanti e dal presidente Ersilio Secchi, responsabili della procedura - dovrà essere presentato, completo di tutti i dettagli, entro i termini concessi. Nel frattempo l'azienda ha provveduto a rendere nota la situazione ai propri creditori, confermando il desiderio di proseguire la propria attività una volta archiviato questo periodo difficile.
Prodotto quanto richiesto, spetterà poi al tribunale valutare la situazione e stabilire così le sorti della società missagliese, da sempre a conduzione familiare e attiva sul mercato dal 1980.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco