Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.933.815
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 23 gennaio 2017 alle 16:21

Rogoredo: è mancato Dario Amati, attivo in parrocchia e storico volontario della Fiera

A nemmeno una settimana di distanza dalla prematura scomparsa di Giovanna Sala - punto di riferimento per la parrocchia di San Gaetano - Rogoredo piange oggi un altro ''pilastro'' della comunità. Si tratta di Dario Amati, venuto a mancare all'improvviso questa mattina a 63 anni.
Particolarmente inserito nella vita parrocchiale della frazione casatese, l'uomo era infatti tra i più attivi e storici volontari del gruppo missionario, nonchè membro della corale che allieta le celebrazioni liturgiche. Una passione per il canto che lo aveva spinto, qualche anno fa, ad unirsi al Coro Brianza di Missaglia, di cui era uno dei componenti.

Dario Amati alla presentazione del libro dedicato alla Fiera di San Gaetano

''Dario era un nostro corista da circa cinque, sei anni'' ci ha detto il presidente Mario Scaccabarozzi, ricordando la sua partecipazione al concerto di chiusura di Expo nel 2015, una delle date che i membri del sodalizio ricordano con maggiore orgoglio. ''Siamo tutti dispiaciuti per la sua scomparsa ed esprimiamo cordoglio e vicinanza alla famiglia''.
Un pensiero carico di affetto nei confronti di Dario Amati arriva anche da Francesco Biffi, presidente dell'associazione Sentieri e Cascine di Casatenovo costretta - dopo la scomparsa in questo 2017 appena incominciato di Andrea Viscardi e Pino Cantù - a dare l'addio ad un terzo amico.
''Dario seguiva volentieri le attività della nostra associazione e ci teneva a stare aggiornato'' il ricordo di Biffi, tratteggiato sulle pagine del sito di Sentieri e Cascine. ''Ogni volta che ci vedevamo, l'ultima a luglio a Sentieri e Santi a cui ha partecipato, mi prometteva una sua disponibilità a dare una mano nelle nostre attività culturali. Purtroppo non c'è stato il tempo per farlo e ci dispiace molto perché con le sue indubbie capacità avrebbe certamente dato un contributo prezioso''.
Come non ricordare poi, l'impegno profuso da Amati alla stesura, nel 2010, del libro dedicato ai sessant'anni della Fiera di San Gaetano, opera di cui era stato il coordinatore. ''Ricordo di lui la determinazione nella ricerca di tutte le fonti, cartacee ed orali, e la capacità nell'ordinarle per ricostruirne nella maniera più fedele la storia animato da sincera passione. Abbiamo insieme individuato le persone da coinvolgere nelle videointerviste talvolta effettuandole con il suo accompagnamento'' ha aggiunto Biffi.

Dario Amati con la divisa del Coro Brianza

Appassionato di storia locale e delle tradizioni agricole della ''sua'' Rogoredo, Amati era stato per anni instancabile volontario della manifestazione fieristica, come ricorda il presidente della cooperativa Il Trifoglio, Angelo Sironi. ''Quando per la prima volta si è parlato di realizzare il libro, subito abbiamo pensato a Dario che subito aveva accettato questo incarico, portandolo avanti insieme ad altri. Ogni anno potevamo contare sulla sua presenza e disponibilità: ricordo ad esempio quando abbiamo intitolato l'area fiera alla memoria di Armando e di don Luigi. Era stato proprio lui ad occuparsi della ricerca storica su questi grandi personaggi, preparando i testi e realizzando i pannelli che avevamo esposto. Per tutti noi è una grande perdita''.
A stroncare Dario Amati - attivo anche nel mondo sindacale come referente della Cisl - è stato un improvviso malore che lo ha colto questa mattina, nonostante l'uomo avesse accusato di recente dei seri problemi di salute, di cui sembrava però aver superato la fase più critica. L'uomo, i cui funerali si dovrebbero svolgere nella mattinata di mercoledì, lascia la moglie e una figlia.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco