Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 233.724.900
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 02 aprile 2017 alle 09:32

C’è ''feeling'' tra Lrh a A2A, firmata una carta di intenti

Se Lario Reti Holding si sposerà lo farà con A2A. L’azienda ha comunicato di aver firmato una lettera di intenti per avviare la partnership di cui si discute da circa un anno e che riguarderà non la holding “madre” ma le sue partecipate che operano nel settore dell’energia e del gas.
In questi mesi l’advisor – la Price Waterhouse Coopers Advisory S.p.A., un network internazionale che fornisce servizi professionali di revisione di bilancio, consulenza di direzione e strategica nonché consulenza legale e fiscale – ha studiato le società e i bilanci per individuare con chi poter stringere i migliori accordi per poter reggere in un mercato come quello del gas dominato da poche grandi società e sempre più competitivo, nel quale stare a galla si fa sempre più difficile.
La firma della lettera è il primo passo verso le nozze, che per il momento, non sono ancora state ufficializzate: ci saranno ancora quattro mesi di approfondimenti prima di decidere se concretizzare o no “il grande passo”.
L’obiettivo finale è quello di essere competitivi sul mercato e anche quello di poter giocare “alla pari” con gli altri concorrenti nelle gare Atem per l’affidamento della distribuzione del gas.

Di seguito il comunicato diffuso da Lario Reti Holding:

Lario Reti Holding: firmata lettera di intenti con ACSM-AGAM, ASPEM, AEVV ed A2A

Al via lo studio di un percorso di partnership industriale e societaria, relativo alle società controllate Lario Reti Gas ed ACEL Service  
Lario Reti Holding S.p.A. – in qualità di soggetto controllante di Lario Reti Gas ed ACEL Service – ha sottoscritto una lettera di intenti non vincolante con ACSM-AGAM, ASPEM, AEVV e A2A – in qualità di controllante di ASPEM nonché detentrice di una partecipazione in ACSM-AGAM pari a circa il 23,9% del capitale sociale e di una partecipazione in AEVV pari a circa il 9,4% del capitale sociale. 
La lettera è finalizzata all’avvio dello studio di un possibile percorso di partnership industriale e societaria, relativo alle società controllate del settore energetico: Lario Reti Gas ed ACEL Service. 
“L’obiettivo dell’accordo, che riguarda esclusivamente le nostre società controllate, è quello di valorizzare le competenze, le strette relazioni con i territori serviti e la storia dei diversi soggetti, tutti di matrice pubblica”, spiega Lelio Cavallier, Presidente di Lario Reti Holding S.p.A. 
Al termine dei lavori – che avranno una durata di circa quattro mesi – le parti potranno condividere l’interesse a proseguire il percorso, ove sussistano le condizioni necessarie, sottoponendo all’approvazione dei rispettivi soci l’eventuale progetto di aggregazione delle proprie società controllate.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco