Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.086.680
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Mercoledì 14 giugno 2017 alle 08:24

Stazioni del Besanino/3: la sala d'attesa dei treni inaccessibile a Renate. I posteggi invece, non mancano

Far sì che il viaggiatore possa attendere il proprio treno in un ambiente protetto e riparato dovrebbe essere la funzione essenziale di ogni stazione ferroviaria. In quella di Renate-Veduggio, invece, no: tutti i locali interni infatti, sono inaccessibili e in caso di pioggia solo pochi fortunati riescono a ripararsi e a sedersi sotto le due strutture di plexiglass a fianco dell'edificio ferroviario.


Anche consentire al viaggiatore di poter acquistare il proprio titolo di viaggio, se non all'interno della stazione perlomeno in una delle rivendite adiacenti, dovrebbe essere la normalità. In quella di Renato-Veduggio, invece, no: chiunque voglia prendere il treno qui, infatti, deve sapere in anticipo che non sono presenti né rivenditori automatici né negozi autorizzati alla vendita di biglietti nell'area circostante la stazione.


Sono questi i primi due fatti apparsi evidenti durante la nostra visita alla fermata di Renate-Veduggio dove non solo i locali interni sono sbarrati e i rivenditori di biglietti del tutto assenti ma dove anche usufruire dei servizi igienici non sembra essere possibile vista l'assenza di appositi spazi.


Alle mancanze evidenziate nella struttura e nel servizio offerto è corrisposta, perlomeno in questa occasione, anche un'evidente assenza di cura e rispetto di un luogo pubblico visto che qualcuno ha deciso di utilizzare proprio l'ingresso della stazione come il luogo di raccolta dei propri rifiuti. Tutto questo sotto l'occhio vigile delle telecamere che, presenti ai vari angoli dell'edificio e nonostante l'annuncio "area videosorvegliata", non sembrano scoraggiare atti simili.


Dopo aver segnalato le mancanze della struttura e anche del pubblico, va dato atto come alla stazione di Renate-Veduggio sembrino non mancare posteggi sia per auto che per biciclette a cui è riservato anzi un portabici riparato. Oltre a bici e auto, anche gli autobus servono la stazione di Renate-Veduggio a beneficio, visti gli orari, di un'utenza essenzialmente studentesca che, come nel caso del treno, deve premunirsi con anticipo e da altre parti di un idoneo titolo di viaggio.

A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco