Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.764.674
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 settembre 2017 alle 17:36

Lecco: convegno sul percorso terapeutico dei fibromi uterini della donna

Importante convegno, sabato 23 settembre, a Lecco, per l'intera giornata, presso l'HN Hotel della Città sulla "Centralità della donna nel percorso terapeutico dei fibromi uterini".
Protagonista dell'evento scientifico il reparto di Ginecologia del Manzoni: gli specialisti della struttura infatti si confronteranno, a trecentosessanta gradi, con i Medici di Medicina Generale, i ginecologi, gli ostetrici ed i colleghi di specialità sulla diagnosi, il monitoraggio ed il trattamento dei fibromi uterini.
"Negli ultimi anni - spiega Claudia Trio, direttore scientifico dell'evento insieme ad Antonio Pellegrino, Primario della Ginecologia di Via dell'Ermo - l'impatto clinico del fibroma uterino è diventato maggiore per i seguenti motivi: l'avanzamento dell'età della prima gravidanza, la presenza sul territorio italiano di diverse etnie in cui è più frequente questa patologia, il ricorso alla procreazione medicalmente assistita, il maggiore impegno delle donne nel mondo del lavoro con necessità di terapie sempre meno invasive".
"Tutto ciò - continua il medico esperto della patologia benigna dell'apparato genitale femminile - ci ha portato a riconsiderare le possibilità diagnostiche e terapeutiche a nostra disposizione. Un approccio sempre più multidisciplinare alla diagnosi e alla cura della patologia, un'interazione sempre più crescente tra Ospedale e territorio, attraverso gli specialisti dei Consultori Familiari, ma anche il miglioramento dell'imaging, l'evoluzione della radiologia interventistica, le tecnologie endoscopiche, il perfezionamento delle tecniche chirurgiche mininvasive e la disponibilità di nuovi farmaci verranno discussi nel corso di questo convegno, per offrire al clinico un ventaglio di opzioni terapeutiche che potrà discutere con la donna al fine di un corretto trattamento di cura personalizzato".
All'evento parteciperà in qualità di relatore, oltre agli specialisti lecchesi, Anna Maria Paoletti, Ordinaria di Ginecologia ed Ostetricia dell'Università degli Studi di Cagliari, tra i primi in Italia a testare l'avanguardia dei trattamenti medici non invasivi mirati a contenere ed eliminare i fibromi uterini.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco