Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.676.768
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 27 novembre 2017 alle 16:08

Barzago: ordine del giorno in consiglio per arginare la diffusione del gioco d'azzardo

Il sindaco Mario Tentori
"Crediamo sia una buona scelta contrastare la diffusione del gioco d'azzardo" ha detto il sindaco di Barzago Mario Tentori, spiegando la volontà di rendere Barzago un comune NO SLOT attraverso l'approvazione, durante il consiglio comunale del 28 novembre, "del regolamento provinciale per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate al gioco d'azzardo". Presentato ai sindaci della provincia nel giugno di quest'anno, il regolamento si pone l'obiettivo di regolamentare e disincentivare il gioco d'azzardo, introducendo una serie di limitazioni come le distanze dei nuovi esercizi commerciali dai luoghi sensibili come le scuole, fissate a non meno di 500 metri, o i limiti orari di apertura e chiusura. Barzago è una delle prime amministrazioni della zona a far proprie le disposizioni contenute nel regolamento provinciale, seguendo l'esempio del capoluogo Lecco che già nel 2011 aveva approvato un documento vincolante per la disciplina delle sale giochi. "Non abbiamo situazioni critiche al momento ma approvare il regolamento serve a prevenire eventuali richieste di apertura e per limitare l'orario di apertura" ha spiegato il primo cittadino, evidenziando come la ludopatia sia un problema anche a Barzago. "E' capitato che gli uffici comunali si trovino a avere a che fare con situazioni di questo tipo in cui eventuali problemi economici vengono aggravati dal vizio del gioco, consumando nel giro di poco tempo gran parte del reddito e facendo fatica a affrontare le spese quotidiane".
Sul regolamento provinciale per la prevenzione e il contrasto delle problematiche legate al gioco d'azzardo, inserito al sesto punto dell'ordine del giorno del consiglio comunale di martedì, il primo cittadino, pur ammettendo di non averli consultati prima, ha detto di aspettarsi un voto favorevole anche dai consiglieri del gruppo di opposizione. "Mi stupirebbe tantissimo un eventuale voto di segno opposto" ha concluso il sindaco Tentori, ringraziando la consigliera con delega ai Servizi alla persona e alle Politiche sociali Paola Bosisio per aver seguito con impegno la questione.
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco