Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.934.263
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 dicembre 2017 alle 17:05

Ballabio, Verderio e Castello i comuni più giovani. Over 65 prevalgono in Valsassina

Ballabio, Verderio e Castello Brianza sono i comuni più giovani della provincia di Lecco mentre dall'altra parte della classifica si collocano, in ordine decrescente, Sueglio, Vendrogno e Tremenico. Sono questi i dati che emergono dall'Infodata presentata oggi dal Sole 24 Ore a partire dai dati dell'Istat di inizio 2017. Su scala nazionale la società italiana presenta una prevalenza di anziani over 65 che complessivamente superano di quasi tre milioni gli under 18. Il rapporto tra le due componenti, il cosiddetto indice di anzianità, nella popolazione italiana nel suo complesso è pari a 0,775.

La mappa dei comuni della provincia lecchese

I dati più elevati vengono dalla provincia di Bolzano dove in 102 comuni su 116 i minorenni sono di più degli anziani. Risultati simili a quelli di Ballabio, Verderio e Castello Brianza dove l'indice di anzianità assume valori superiori all'uno. A Ballabio i minorenni superano gli over 65 di quasi duecento unità e l'indice di anzianità è pari a 1,263. A seguire si colloca Verderio con un valore pari a 1,225 e più indietro troviamo Castello Brianza con i giovani residenti che superano quelli over65 di più di cinquanta unità. A Sueglio, Vendrogno e Tremenico invece, la bilancia pende decisamente verso la componente più anziana: in tutti e tre i paesi della Valvarrone i minorenni sono meno della metà degli anziani. A Tremenico emerge il dato più basso con solo otto under 18 rispetto ai settantotto over 65. Al di là dei dati dei singoli comuni appaiono chiare alcune tendenze demografiche in provincia di Lecco. Nella mappa realizzata dal Sole 24 Ore, l'area più blu, cioè dove il rapporto tra minorenni e anziani è più elevato, è quella dei comuni del Casatese e del Meratese che presentano tutti un indice di anzianità dal valore pressappoco pari o superiore alla media nazionale. Sono i comuni affacciati sul Lago invece, quelli mediamente più anziani: solo a Lierna e Colico il rapporto tra residenti giovani e anziani si colloca, seppur di poco, oltre quello della media nazionale di 0,775. Inaspettatamente invece, i minorenni residenti superano gli over 65 a Ballabio, Pasturo, Primaluna mentre a Premana si equivalgono: a inizio 2017 ai 472 corrispondevano 472 anziani. Ultima tendenza ravvisabile sulla mappa provinciale è la scarsa attrattività dei maggiori centri urbani della provincia per i più giovani: a Lecco e a Merate i minorenni sono poco più della metà degli over 65 con un indice di anzianità inferiore a quello medio calcolato a livello nazionale. A Casatenovo invece, il rapporto tra le due componenti è più equilibrato e il valore dell'indice di anzianità è di poco inferiore a quello nazionale: 0,772.

A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco