Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.264.406
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 30 dicembre 2017 alle 18:17

Plis Monte di Brianza/Parco: si sta solo obbedendo alla legge regionale

Gentile Redazione,
in merito alle dichiarazioni dell’avvocato Simonetti  ci sarebbe molto da dire ma preferiamo limitarci a due sole considerazioni.
La prima è quella di non comprendere il motivo di tanta agitazione dal momento che tutto quello che sta accadendo non è altro che in ottemperanza alle disposizioni della legge n° 28/2017 promulgata da REGIONE LOMBARDIA in merito alla riorganizzazione delle aree verdi.
Legge che prevede macroaree, ambiti ecosistemici e, al fine di ottimizzare le risorse economiche, accorpamenti tra parchi per dimezzare gli enti di gestione. E dunque diligentemente i comuni del PLIS del Monte di Brianza stanno semplicemente dando corso a degli obblighi di legge ed hanno temporaneamente affidato la gestione del PLIS al Parco di Montevecchia e della Valle del Curone per poi avviare il processo di accorpamento di buona parte del PLIS al Parco Regionale. Questo perché dall’originale perimetro saranno scorporate le aree urbanizzate a conferma, se mai ce ne fosse ulteriormente bisogno, dell’attento approccio nei confronti delle varie categorie di portatori di interesse.
I primi risultati di questa gestione si vedranno a breve e proprio a Valgreghentino, con il restauro conservativo del lavatoio storico della frazione Dozio che partirà presto proprio con la regia del Parco di Montevecchia.
Vale la pena ricordare che la legge in questione è stata pensata e voluta da esponenti appartenenti alla stessa area politica a cui Simonetti fa riferimento.
Simonetti infine cerca rassicurazioni e garanzie che, per altro, sono state abbondantemente fornite nel corso dell’assemblea pubblica di Valgreghentino. Bastava solo esserci. Bastava solo ascoltare.
Insomma tanto rumore per nulla dal momento che questo progetto non rappresenterà una sottrazione ma piuttosto un’aggiunta. Un ulteriore e nuova opportunità per il nostro territorio perché è bene ricordare che quanto questo sarà compromesso o addirittura esaurito, lo sarà per tutti e non solo per alcuni!
Cordialmente
Associazione Monte di Brianza
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco